BI24_2010/20_IL MONDO VISTO DA BIELLA. Sandro Delmastro: “Il torbido mondo del principe Carlo, dei Tories e dei soldi degli ambientalisti”

_Sandro Delmastro delle Vedove
La Charity Commission britannica, l’autorità che regola gli enti di beneficenza, ha aperto un’inchiesta sulla fondazione Aspinall per sospetta cattiva gestione finanziaria, creando un certo imbarazzo negli ambienti del partito conservatore britannico, compreso il primo ministro Boris Johnson, la fidanzata Carrie Symonds, direttrice delle comunicazioni della fondazione, e Zac Goldsmith (ora chiamato “lord” Goldsmith), attuale ministro dell’Ambiente nel governo Johnson. Gli affari torbidi finiti sotto la lente degli inquirenti includono una possibile distrazione di fondi ad uso privato da parte dell’attuale presidente Damian Aspinall. La fondazione Aspinall, che possiede parchi naturali con la missione di allevare e proteggere specie in pericolo come scimmie, leoni, tigri e rinoceronti, è una joint venture tra le famiglie Goldsmith e Aspinall. I fondatori erano il defunto John Aspinall, un gestore di case da gioco e noto collaboratore del partito conservatore, e il defunto Sir Jimmy Goldsmith, finanziere anglo-francese e padre di Zac.
Entrambi furono partner dei defunti principe Filippo e principe Bernardo dei Paesi Bassi nella creazione del WWF. Alcuni ricorderanno che il fratello di Jimmy Goldsmith, Edward “Teddy” Goldsmith, è stato al centro della creazione del movimento ambientalista internazionale e la sua rivista The Ecologist è tuttora il giornale di punta del movimento. Sia Jimmy che Teddy Goldsmith furono fondatori e sostenitori finanziari del Carbon Disclosure Project. Per quanto riguarda John Aspinall, era il fratellastro dell’ex cancelliere dello scacchiere George Osborne, colui che ha facilitato l’accordo che ha permesso alla famiglia reale di incassare decine di milioni dalle concessioni per i parchi eolici offshore. Entrambe le famiglie, ora sotto il controllo della generazione più giovane, continuano a usare il proprio potere finanziario per promuovere le politiche del Grande Reset, finanziando selezionati politici Tory. L’attuale erede Aspinall, Damian, ora presiede la Fondazione omonima e continua a gestire le case da gioco.
Ben Goldsmith, banchiere d’affari e fratello di Zac, è un fiduciario della famigerata Children’s Investment Fund Foundation, uno dei maggiori finanziatori dei movimenti ambientalisti. Ben è anche presidente di quello che si chiama UK Conservative Environment Network, che è l’organizzazione del partito conservatore per il cambiamento climatico. Il suo ambasciatore internazionale è Stanley Johnson, padre di Boris, mentre il suo vicepresidente è Benet Northcote, già vice segretario privato del principe di Galles. Ben è anche AD di Menhaden Capital plc, un fondo specializzato in investimenti energetici “sostenibili”, il cui presidente è Sir Ian Cheshire, anche presidente del Charitable Fund del principe di Galles. Quanto a Carrie Symonds, che si dice abbia un’influenza ingiustificata sul compagno Boris Johnson, ha iniziato a fare politica gestendo le campagne di Zac Goldsmith.

I commenti sono chiusi.