BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/2. Preioni, Lega: “Un bilancio che risponde alla sfida della pandemia e che getta le basi per farci ripartire”

Il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni commenta così il bilancio di previsione 2021-23 approvato dall’assemblea di Palazzo Lascaris.Quello approvato oggi è un bilancio che con coraggio guarda negli occhi la pandemia. La prova di una buona politica com’è quella della Lega che ha voluto innanzitutto dare delle risposte al grido di dolore dei nostri territori, colpiti dalle conseguenze sanitarie ed economiche del Covid. Abbiamo voluto aiutare i piemontesi che sulla propria pelle vivono gli effetti della crisi stanziando un milione e 250mila euro a sostegno dei banchi alimentari e per contrastare le nuove povertà. Abbiamo potenziato con altri due milioni di euro il piano per il recupero di immobili e alloggi di edilizia residenziale pubblica in modo da affrontare un’emergenza abitativa sempre più allarmante. D’accordo con le opposizioni siamo intervenuti sul fondo a sostegno delle vittime dell’usura, terreno mai così fertile per le mafie dopo i lunghi mesi del lockdown. In sanità, abbiamo garantito la dotazione per gli Extra Lea con 50 milioni di euro. Un bilancio che comunque non ci ha impedito di sostenere gli asset strategici sui quali si baserà la ripresa del Piemonte. E quindi fondi per i grandi eventi sportivi, dal Giro d’Italia alle Atp Finals di tennis, per il turismo, per la cultura. Un primo fondamentale passo nell’attesa che entro l’estate arrivino dal Governo le compensazioni necessarie a coprire una spesa sanitaria che il Covid ha contribuito a far crescere esponenzialmente e a pareggiare i mancati incassi che pesano per decine di milioni sulla fiscalità regionale. Risorse fresche che ci permetteranno di fronteggiare in maniera ancora più efficace le istanze che provengono da tutti i territori del nostro Piemonte, e alle quali abbiamo già fornito una prima, necessaria risposta con il voto di oggi”.

I commenti sono chiusi.