BI24_2010/20_IN POCHE PAROLE. Felice Vecchione: “Caso Erdogan: Draghi parla poco. E quando lo fa infila sempre qualche gaffe…”

_Felice Antonio Vecchione
Per fortuna Draghi parla poco, ma, quando lo fa, infila sempre qualche ‘gaffe’ involontaria e maldestra. Il “giovane si farà”, solo che noi pensavamo fosse già un po’ rodato. Dire che Erdogan è un dittatore ma subito dopo dire che di lui abbiamo assoluto bisogno è un capolavoro di… ‘altra’ diplomazia pubblica che scontenta tutti. Avrà certamente irritato Erdogan e lasciati basiti noi europei consapevoli che non si potrà fare a meno di lui. Realpolitik da dichiarazione televisiva. Da un primo ministro ci saremmo aspettati qualche cosa di più articolato e anche di più incisivo.

I commenti sono chiusi.