BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Furia e Canalis, Pd: “Nel bilancio Cirio non si vede una visione complessiva, un disegno di ripartenza…”

La Direzione Regionale del Partito Democratico del Piemonte si è riunita ieri sera per discutere alcuni temi di competenza regionale, alla vigilia del confronto in Consiglio Regionale sul bilancio proposto dalla Giunta Cirio. Si tratta di un bilancio difficile, considerate le complessità determinate dal perdurare della pandemia. E tuttavia non si vede traccia di una visione complessiva, di un disegno di ripartenza. Sulle cure domiciliari c’è una riduzione di 5 milioni di euro rispetto alla spesa storica, sulla residenzialità ci sono 7.000 piemontesi in lista d’attesa. Sono tagliati i fondi rivolti ai gruppi appartamento della psichiatria – e sappiamo quanto la psichiatria sia importante socialmente e gravi economicamente sulle spalle di famiglie e amministrazioni locali.
Sul trasporto pubblico su ferro manca completamente una visione di sistema, proprio in un momento nel quale il trasporto ecologico e sostenibile (dall’elettrificazione all’idrogeno) dovrebbe essere perseguito con slancio. Sul diritto allo studio assistiamo a tagli milionari sul supporto all’acquisto dei libri e all’iscrizione e presenza. Infine sulla casa la Giunta Cirio cerca di mettere i nuclei familiari bisognosi in lotta tra di loro, introducendo discriminanti per l’accesso alle case popolari basate sulla nazionalità anziché sul bisogno, e senza proporre alcuna strategia di politica per le case popolari da attuare in sinergia con le ATC. Su questi capitoli abbiamo formulato e votato alcuni ordini del giorno redatti dai Consiglieri Regionali e dalla Segreteria Regionale del PD Piemonte.
(https://www.pdpiemonte.it/2021/03/direzione-regionale-del-29-marzo-2021-documenti-approvati/). È su questi temi che si gioca una parte del nostro futuro: una scuola accessibile per tutte e tutti, domiciliarità delle cure e residenzialità per incontrare il bisogno delle numerose persone non autosufficienti, trasporto pubblico locale non inquinante a misura di territori e diritto alla casa. Per questo invitiamo la Giunta Cirio a darci ascolto, facendo a meno della propaganda e entrando nel vivo dei problemi concreti. Sul terreno del confronto di merito il Partito Democratico ci sarà e non mancherà di portare il dibattito sui territori, nei circoli Pd e nei consigli comunali.

I commenti sono chiusi.