BI24_2010/20_IL MONDO VISTO DA BIELLA. Sandro Delmastro: “La chiave per il futuro sta nel progresso economico e scientifico”

_Sandro Delmastro delle Vedove
La seconda sessione ha puntato i riflettori sul movimento emergente per lo sviluppo in America Latina, basato sull’attuale rinascita dell’integrazione patriottica tra Messico ed Argentina, incentrata su ciò che Alejandro Yaya dall’Argentina ha chiamato “l’industria delle industrie – la scienza spaziale”. Dennis Small dell’EIR, Simón Levy e Daniel Marmolejo dal Messico si sono uniti a Yaya nel discutere approfonditamente di come creare un futuro di scienza, crescita economica ed integrazione per l’America Latina.
Per Marmolejo, la Cina ha un’importanza chiave per favorire l’integrazione di Messico e Argentina. Yaya ha descritto in dettaglio il suo lavoro in Argentina per istruire i giovani, di tutte le classi, in fisica, robotica e scienze spaziali. Il quadro strategico è stato completato da un intervento di Denys Pluvinage, vice presidente dell’Alleanza Franco-Russa, sull’importanza globale dei rapporti russo-turchi, seguito da Sultan M Hali, colonnello in congedo e giornalista dal Pakistan, sui benefici della Nuova Via della Seta nella sua area del mondo, e da Richard Freeman dell’EIR su “Grande Reset” e “Green Deal”, che ha definito il nuovo volto del fascismo globale.
L’oligarchia finanziaria transatlantica intende imporre al resto del mondo la “decrescita” economica con il pretesto di “salvare il pianeta dal riscaldamento globale”. Questa bufala è stata sfatata dal dottor William Happer, professore emerito dell’Università di Princeton ed ex membro del Consiglio di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti. Happer ha presentato le prove scientifiche della frode delle affermazioni fatte dagli isterici del clima. Ha anche ridicolizzato la propaganda secondo cui la CO2 è pericolosa, quando è essenziale per la vita, mentre i gas serra sono anche una manna per la produzione alimentare. Ha paragonato il cosiddetto “movimento del cambiamento climatico” a una crociata religiosa, basata molto su credenze e superstizioni, ma su nessuna scienza reale.

I commenti sono chiusi.