BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/3. Le opposizioni: “Grazie a noi un milione in più per gli extra Lea. Ma occorre ripensare il Welfare”

Abbiamo avanzato richieste chiare all’Assessore Tronzano, presentando emendamenti su temi importanti per il futuro della nostra Regione. Abbiamo infatti evidenziato che le riduzioni generalizzate delle risorse nel Bilancio impatteranno pesantemente sui cittadini piemontesi. La nostra battaglia ha visto l’accoglimento da parte della Giunta della richiesta di aumentare i fondi sugli extra Lea con l’aggiunta di 1 milione. Si tratta di una battaglia a favore dei più fragili che abbiamo sostenuto con forza” – spiegano i Presidenti dei Gruppi di Opposizione in Consiglio regionale, Raffaele Gallo (Pd), Sean Sacco (M5S), Francesca Frediani (Movimento 4 ottobre), Marco Grimaldi (Luv), Mario Giaccone (Lista Monviso) e Silvio Magliano (Moderati) .
“Il fondo degli extra Lea” – proseguono i Presidenti – “è stato portato a 50 milioni. In questo momento di grave difficoltà ci saremmo attesi una maggiore sensibilità da parte della Giunta nei confronti di tutte quelle fasce vulnerabili della popolazione sulle quali l’impatto della pandemia ha pesato in modo più consistente. Infatti l’aumento di 1 milione dei fondi extra Lea rappresenta una goccia nel mare rispetto a quanto occorrerebbe a sostegno di questi cittadini”. “La Giunta” – concludono gli esponenti dell’Opposizione – “ha il dovere di ridisegnare un nuovo welfare che garantisca un sostegno e un’attenzione particolari a tutte quelle famiglie che si trovano a dover far fronte alla necessità di assistere persone disabili e malate. Porteremo avanti con determinazione questa battaglia anche nei prossimi mesi”.

I commenti sono chiusi.