Vittime del covid: minuto di silenzio a Palazzo Oropa, a seguire sobria cerimonia all’ospedale

In questi giorni, si sono svolti due momenti ufficiali per celebrare la Giornata Nazionale in Memoria delle vittime del Covid. Il sindaco Claudio Corradino, in rappresentanza di tutta la cittadinanza, ha osservato un minuto di silenzio davanti a Palazzo Oropa al cospetto della bandiera italiana esposta a mezz’asta. Oltre al vicesindaco Giacomo Moscarola, presenti i responsabili della Protezione Civile Città di Biella che con l’ausilio dei tanti volontari hanno svolto e continuano a svolgere un incessante lavoro a favore della cittadinanza in questo momento difficile di pandemia.
A seguire il Comune di Biella, unitamente ad altri 21 comuni del territorio con l’auspicio di una condivisione ancora più ampia, ha aderito all’iniziativa dell’associazione ‘Emanuele Lomonaco Far Pensare’. L’appuntamento era in programma all’Ospedale di Biella e oltre agli amministratori comunali erano presenti il Prefetto di Biella Franca Tancredi, il presidente della Provincia Gianluca Foglia Barbisin e la direzione generale e sanitaria dell’Asl Biella. Dopo un momento di raccoglimento e riflessione, è stato inaugurato nell’aiuola antistante l’obitorio un Ginkgo Biloba, albero antico, luminoso e soprattutto simbolo di resilienza naturale, essenziale per la sopravvivenza nelle avversità.
Tutte le amministrazioni che hanno deciso di aderire al progetto nei prossimi giorni dedicheranno uno spazio al Ginkgo Biloba. Nel caso del Comune di Biella l’area individuata si trova all’interno dei Giardini Zumaglini. Al termine della cerimonia l’associazione Emanuele Lomonaco Far Pensare ha consegnato alle amministrazioni una targa per ricordare quanto sia fondamentale, oltre alla memoria, il valore della solidarietà e dell’impegno nella cura degli altri.

I commenti sono chiusi.