BI24_2010/20_IL MONDO DELLA POLITICA. La Lega biellese, ha dato il benvenuto ufficiale a dieci nuovi tesserati. Ferrari: “Soddisfatto di tutti”

Su proposta del Segretario organizzativo e responsabile del tesseramento, Gianni Ferrari, il Segretario regionale della Lega, On. Riccardo Molinari, ha accolto le richieste di militanza di 10 nuovi soci biellesi, che – dopo aver maturato l’anzianità prevista dallo Statuto – entrano formalmente a far parte della famiglia leghista. Lo stesso Ferrari commenta soddisfatto: «Diamo il benvenuto a Gabriella Bessone, Andrea Ferrero, Vito Colletta, Gigliola Topazzo, Giovanni Dantonia, Alessia Caneparo, Simona Tita, Roberto Nervosa, Simone Coletta e Barbara Dorigo. Lo scorso anno le militanze erano state sospese a seguito della transizione da Lega Nord a Lega Salvini Premier e, solo ora, siamo riusciti a ultimare il passaggio formale con la consegna delle tessere. Sono soddisfatto perché i nuovi militanti sono persone di valore che hanno fatto un percorso di crescita all’interno del Movimento. Mi piace inoltre sottolineare la presenza di due giovanissimi “under 30”, a testimonianza che la coerenza e la serietà della Lega sono capaci di attrarre anche i giovani». Soddisfatto anche il commissario provinciale, Michele Mosca: «Stiamo procedendo all’allargamento della classe dirigente leghista – annuncia – ma le vecchie regole non cambiano. Prima è necessario dimostrare lealtà al partito attraverso l’impegno, la presenza e la partecipazione agli eventi. Solo successivamente, fatte le dovute valutazioni sia da parte della segreteria, sia dal candidato militante, si presenta la richiesta, che deve essere vagliata ai vari livelli statutari. Sono certo che le persone che hanno fatto questa scelta di responsabilità ed attaccamento nei confronti della Lega sapranno onorarla al meglio e avranno la possibilità di crescere, sia all’interno del partito, sia nel loro percorso all’interno delle istituzioni. Non sono per nulla preoccupato di alcune sporadiche scelte di cambiare casacca, – conclude Mosca – siamo molto cresciuti negli ultimi anni e pertanto, scorrendo le liste, abbiamo eletto persone entrate nel Movimento da poco tempo. Chi a distanza di un anno e mezzo non si è sentito sufficientemente valorizzato o ha ceduto alle sirene di altri lidi ha fatto bene ad andarsene. Abbiamo due livelli di tesseramento proprio per questo motivo: la scelta di diventare militante è un impegno ed una responsabilità da parte di entrambi. Auguro buon lavoro ai nuovi dirigenti della Lega di Biella: entro l’anno credo inizierà la stagione dei congressi locali ed auspico pertanto che. fin da subito, possano dimostrare le qualità personali e l’impegno assumendo incarichi all’interno della struttura biellese».

I commenti sono chiusi.