BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Valle e Rossi, Pd: “Covid: usiamo meglio le competenze digitali e scopriamo dove ci si contagia”

Nel corso del gruppo di lavoro sul Covid19 di oggi, il professor Costa ha illustrato il progetto di un sistema di monitoraggio rivolto a coloro che hanno ottenuto l’esito di un tampone, dedicato a ricostruire i luoghi via di contagio. Ad oggi infatti il lavoro di contact tracing resta uno dei punti più deboli per il Piemonte. Continuiamo a fare meno tamponi delle altre regioni simili alla nostra e ci sono casi in cui alcune persone vengono inviate addirittura fuori provincia per un tampone molecolare. A tutto questo va aggiunto che il metodo utilizzato non consente di sistematizzare le informazioni raccolte per trarre delle informazioni sui luoghi del contagio. Si concentra sul caso specifico ed esaurito quello, passa al caso successivo, ripartendo da zero, senza incrociare le informazioni puntuali e senza sistematizzarle in categorie aggregabili. Siamo fermi a telefonate e fogli excel senza nessuno che incroci i dati e le informazioni. Servono “passi da gigante” secondo il prof. Costa, e noi siamo d’accordo.
Il sistema proposto consentirebbe, inviando ai tamponati (di cui già raccogliamo i numeri di cellulare) un semplice sms, di compilare un form omogeneo e anonimo, che consentirebbe di conoscere con precisione dove ci si contagia di più e di meno, consentendoci di tarare le politiche vaccinali e di confinamento in maniera più efficace. Purtroppo da lungo tempo questo semplice e economico progetto è stato presentato senza ottenere attuazione dalla Regione Piemonte e questo ci porta ancora a procedere a tentoni. Dopo un anno di pandemia, purtroppo, abbiamo ancora gli stessi problemi dell’inizio, nonostante esistano tutte le competenze e gli strumenti per fare molto meglio di così. E purtroppo, come ha dichiarato anche il Prof. Costa, sono le fasce più fragili a pagare il prezzo più alto di questa pandemia che ha contribuito ad aumentare le diseguaglianze.

I commenti sono chiusi.