BI24_2010/20_DAL CIRCONDARIO. Gaglianico: consiglio comunale in presenza con approvazione del Dup e del bilancio di previsione 2021/2023

Si è tenuta nella serata di mercoledì 10 marzo la seduta del Consiglio Comunale a porte chiuse ma con i consiglieri in presenza, garantendo tutte le misure di sicurezza per il contenimento del Coronavirus, con 16 punti all’ordine del giorno. Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, al secondo punto è stata discussa la conferma delle aliquote IMU (che restano invariate rispetto lo scorso anno), approvato con 9 voti favorevoli e 3 contrari. Al punto 3 è stata confermata l’aliquota IRPEF al 0,75%, approvata con 9 voti favorevoli e 3 contrari. Al punto successivo è stata discussa la creazione di una disciplina provvisoria per quanto concerne la determinazione dell’importo del canone di occupazione del suolo pubblico e per l’esposizione pubblicitarie per quanto riguarda i mercati, approvata con 8 voti favorevoli e 4 astenuti.
Al punto 5 è stata discussa una modifica al regolamento TARIP, per quanto riguarda l’applicazione del D.Lgs 116/2020 (Codice dell’Ambiente) che permette alle utenze non domestiche di conferire i propri rifiuti urbani al di fuori del servizio pubblico; a tal proposito, a tutela del Comune, è stato imposto l’obbligo, da parte di queste utenze, di una comunicazione preventiva di almeno 6 mesi per uscire da questo tipo di servizio; testo approvato con 8 voti favorevoli e 4 contrari. Al punto 6 è stato approvato con 9 voti favorevoli e 3 astenuti, l’importo dei gettoni di presenza dei consiglieri comunali (invariato rispetto al 2020) e pari a 14,64 € a consiglio comunale.
I punti successivi riguardano le aree comunali alienabili approvato con 8 voti favorevoli e 4 astenuti e la disponibilità di aree comunali da cedere in proprietà o diritto di superficie, approvato con 9 voti favorevoli e 3 astenuti; in entrambi i casi non ci sono aree con queste caratteristiche. Al punto 9 si è discusso sulla nota di aggiornamento del DUP per il periodo 2021-2023, è stato aggiornato principalmente per quanto riguarda le voci di aumento dei fondi a disposizione del Comune, per le spese del personale e per la possibilità di attivare nuovi mutui per realizzare opere pubbliche; approvato con 8 voti favorevoli e 4 contrari.
Al punto 10 è stato approvato il bilancio di previsione finanziario 2021-2023 con 8 voti favorevoli e 4 contrari, in sintesi sono stati stanziati fondi per l’ambiente (lotta alle zanzare,miglioramento orti urbani e controlli fito-statici sulle piante ad alto fusto, …), per le case comunali (per le manutenzioni straordinarie e per la sistemazione degli alloggi vuoti da mettere a bando, …) e per nuovi lavori pubblici (asfalti, segnaletica orizzontale, realizzazione nuovo marciapiede in Via Roma, arredo urbano e miglioramento dei parchi gioco), in più sono stati confermate le richieste di contributi (in cui il Comune è in lista di attesa per riceverli) per quanto riguarda la riqualificazione energetica dell’Asilo Nido, i lavori di sistemazione del canale scolmatore, il rifacimento del manto del campetto di calcio in erba sintetica e la sistemazione e riqualificazione della Cascina del Laghetto.
Nel punto successivo è stata approvata con 8 voti favorevoli e 4 contrari, una variazione di Bilancio per quanto riguarda l’aumento del fondo di garanzia per i debiti commerciali. Al punto successivo è stato nominato il nuovo Revisore dei Conti, nella persona della Dr.ssa Musso Maria Luisa. Al punto 13 è stata approvata la disposizione di efficacia della delibera, approvato nell’ultimo consiglio, riguardante il piano degli espropri per quanto riguarda la sistemazione del canale scolamatore, con 8 voti favorevoli e 4 astenuti. Al punto 14 all’unanimità è stato stralciato il punto riguardante la variante parziale n° 7 al PRGC, per la segnalazione da parte di un consigliere di minoranza di un errore formale e di conseguenza il ritiro del punto per la verifica della presenza di tale errore e l’eventuale correzione da parte degli uffici preposti. Nel punto successivo è stato approvato con 8 voti favorevoli e 4 astenuti, il nuovo regolamento per la disciplina della video-sorveglianza sul territorio comunale. Il Regolamento nasce per disciplinare l’installazione e l’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza da parte dell’Ente locale e per rispondere alla sempre crescente domanda di sicurezza da parte di cittadini, mediante l’impiego di dispositivi atti a prevenire e ad individuare fenomeni criminosi e vandalici.
Questo documento è stato predisposto sulla scorta delle disposizioni legislative vigenti, in particolare il recente Regolamento UE Generale sulla Protezione dei Dati 2016/679, che si sono sviluppate lungo un complesso percorso di maturazione giuridica teso a coniugare il diritto alla riservatezza personale col dovere della pubblica amministrazione di proteggere i propri cittadini nei modi meno invasivi possibili. In questo contesto si inserisce la presente disciplina dell’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza come strumento di tutela del territorio del Comune di Gaglianico, come valido supporto al Servizio di Polizia Locale e alle forze di Polizia dello Stato nell’attività investigativa delegata dall’Autorità Giudiziaria e/o di iniziativa.
Molteplici sono i campi di applicazione individuati dal presente Regolamento: dal sistema di controllo e lettura delle targhe dei veicoli in entrata e uscita dal territorio comunale ai dispositivi (denominati “foto trappole”) per l’individuazione dei soggetti che abbandonano rifiuti sul suolo pubblico, dalle “body cam” in uso agli appartenenti al Corpo di Polizia Locale alle telecamere da cruscotto (comunemente “dash cam”) installate sulle auto di servizio. Come ultimo punto il Sindaco ha dato delucidazioni sulla Commissione Mensa, spiegando che i membri eletti dal consiglio comunale restano in carica fino a fine mandato, mentre la quota destinata ai genitori degli studenti può essere modificata in qualsiasi momento, senza dover ottenere l’approvazione del consiglio.

I commenti sono chiusi.