BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Gallo, Pd: “Chiudiamo, ma avviamo una vaccinazione di massa per ripartire presto e in sicurezza”

L’Assessore Icardi anticipa che probabilmente il Piemonte da lunedì prossimo si troverà in zona rossa. I dati degli ultimi giorni ci avevano preannunciato questa notizia che rappresenta per i cittadini piemontesi un’ulteriore richiesta di sacrifici per contrastare la contagiosità del Covid-19. Utilizziamo queste limitazioni con un piano vaccinale efficace, efficiente e rapido, mettendo in campo tutte le forze necessarie senza indugio” così il Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Raffaele Gallo commenta le parole dell’Assessore regionale alla Sanità che, in un’intervista a Radio Veronica One parla di “rischio zona rossa molto concreto”.
“Molte scuole sono chiuse a partire da oggi – prosegue Gallo – e la didattica a distanza insieme all’assenza di rapporti sociali si ripercuoteranno sui nostri ragazzi con effetti psicologici devastanti. Tuttavia, il mutare del virus e le recrudescenze della pandemia ci impongono ulteriori restrizioni per non vanificare la campagna vaccinale. A questa richiesta dobbiamo rispondere con una vaccinazione di massa nelle prossime settimane”.
“Attività produttive, scuola, vita, ristorazione, turismo devono ripartire con continuità e in piena sicurezza. Mi appello ancora una volta al grande senso di responsabilità che gli italiani hanno sempre dimostrato nei momenti più difficili. Se chiuderemo davvero dovremo avere la consapevolezza di dover fare in fretta e soprattutto che non potremo più permetterci altri stop” conclude il Presidente Raffaele Gallo.

I commenti sono chiusi.