BI24_2010/20_DALLA REGIONE PIEMONTE. Rossi, Pd: “Vaccinazioni: ed i medici di base continuano ad essere lasciati in panchina…”

_Domenico Rossi (consigliere regionale Pd)
I medici di base sono ancora in panchina. Al di là delle rassicurazioni e dei comunicati dell’assessore Icardi nessun medico di base ha somministrato alcun vaccino, nonostante da settimane si utilizzi anche AstraZeneca per una categoria molto numerosa come quella degli insegnanti.
Per ora possono solo caricare i dati dei pazienti sulla piattaforma.
Da quando è iniziata la fase che coinvolge gli ultraottantenni assistiamo a un rallentamento sulle somministrazioni perché siamo passati dal 96% circa a 74,8 % su quelle consegnate. Inutile chiedere più dosi se non siamo in grado di somministrare quelle che già abbiamo.
Non possiamo permetterci di tenere i vaccini in magazzino quando abbiamo medici disponibili a dare una mano e con i quali è già stato firmato da mesi sia un accordo regionale sia uno nazionale. Dobbiamo allargare il più possibile il numero del personale dedicato alle vaccinazioni ricorrendo, se necessario, anche ai medici in pensione. Dobbiamo farlo anche in presenza di una scarsità di dosi consegnate per consentire ai medici delle USCA e agli ospedalieri di dedicarsi alla cura di chi si sta ammalando o al recupero delle visite sospese per tanti mesi.

I commenti sono chiusi.