BI24_2010/20_DAI CARABINIERI/3. Pettinengo: minaccia la compagna incinta con un coltello, ma lei si difende e lo mette in fuga

Minacce aggravate e porto abusivo di arma atta ad offendere: sono queste le gravi accuse da cui rischia adesso di doversi difendere, un cittadino nigeriano di 27 anni residente in quel di Pettinengo.
L’uomo, infatti, qualche giorno fa, al culmine di una furibonda lite domestica con la sua compagna, 25 anni, stessa nazionalità, in stato interessante, l’avrebbe minacciata con un coltello, prima di essere costretto ad allontanarsi precipitosamente, di fronte alla coraggiosa reazione della donna.
La straniera, nonostante il “pancione” e l’arma brandita dal compagno, lo avrebbe infatti messo in fuga lanciandogli contro un pesante oggetto che ha poi mandato in frantumi il vetro di una porta. l’uomo, in seguito, avrebbe poi nascosto il coltello usato poco prima sopra ad un albero, sperando di non essere scoperto.
Speranza vana: spaventati dalle urla della coppia, infatti, i vicini avevano già chiamato i Carabinieri, che dopo aver ricostruito con molta difficoltà l’accaduto, avevano poi ritrovato e sequestrato l’arma bianca, mentre la donna incinta, caduta a terra durante la lite, veniva per precauzione accompagnata all’ospedale.

I commenti sono chiusi.