BI24_2010/20_SANGUE AL CASTELLO DI CERRETO. Nominato il professionista che dovrà effettuare l’autopsia sul corpo di Eugen Bejan

Dopo aver formalmente aperto un fascicolo per omicidio colposo, atto dovuto proprio per fare chiarezza su ciò che è accaduto, la Procura della Repubblica di Biella ha affidato ad un professionista, l’incarico di effettuare l’autopsia sul corpo di Eugen Bejan, il 54enne di origini rumene, custode del castello di Cerreto, che venerdì scorso è rimasto ucciso, dopo una colluttazione con un Carabiniere, da un colpo di pistola.
Secondo la prima ricostruzione dei fatti compiuta dai magistrati in questi giorni, sembra che lo straniero, dedito all’abuso di alcolici, nella serata a lui fatale abbia richiesto l’intervento dei militari e del 118 con la minaccia di suicidarsi, presentandosi poi di fronte ai soccorritori armato di coltello e bastone e con intenti ben diversi, costringendo Carabinieri e sanitari ad allontanarsi dal cancello di entrata del maniero.
A quel punto, Bejan avrebbe inseguito uno dei due appartenenti alle Forze dell’Ordine, colpendolo con il bastone alla schiena ed alla testa. Neanche i due spari in aria del militare, lo avrebbero fatto ragionare e da lì, sarebbe poi nata la lotta corpo a corpo tra i due uomini, terminata con lo sparo fatale al 54enne di origini rumene.

I commenti sono chiusi.