BI24_2010/20_DAL CAPOLUOGO/2. Nuovi cartelli e multe: d’ora in poi, tolleranza zero per chi non raccoglie i “bisognini” del suo cane

L’Amministrazione annuncia provvedimenti nei confronti di chi non raccoglie le deiezioni dei cani da strade, marciapiedi e aree verdi. Dopo la posa dei cartelli per sensibilizzare i cittadini, scatteranno maggiori controlli e multe nei confronti di chi non rimuove gli escrementi. In questi giorni gli uffici comunali stanno posando i cartelli con la scritta “E’ obbligatorio rimuovere le deiezioni dei cani” facendo riferimento all’applicazione dell’articolo 24 del regolamento di Polizia Urbana.
L’articolo 24 specifica in un suo passaggio: “I proprietari, conduttori e/o detentori a qualsiasi titolo degli animali, nei luoghi pubblici e/o ad uso pubblico, hanno l’obbligo di raccogliere gli escrementi e pulire il suolo pubblico da eventuali deiezioni liquide prodotte dagli stessi animali, in modo da mantenere e preservare lo stato di igiene e decoro del luogo; in via esclusivamente esemplificativa, i soggetti obbligati, al fine di lavare il suolo dalla deiezione liquida dell’animale, possono versare dell’acqua sulla parte interessata fino a ripristinarne lo stato di igiene”. E specifica: “La violazione comporta la sanzione amministrativa pecuniaria da € 50,00 ad € 300,00 e l’obbligo della rimessa in pristino dei luoghi”. Al momento sono stati posizionati una trentina di cartelli informativi.
L’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale richiama a un maggiore senso civico da parte dei proprietari dei cani, che vanno sollecitati ad adottare un comportamento idoneo e non da maleducati per rendere la nostra città più pulita e accogliente. Il Comune si fa portavoce di un messaggio che riporta al rispetto delle regole del vivere comune, in virtù soprattutto dei numerosi casi e delle numerose segnalazioni che continuano a pervenire sia alla giunta sia agli uffici comunali relativi a comportamenti scorretti.
Sul tema gli assessori all’Ambiente Davide Zappalà, alla Tutela degli Animali Gabriella Bessone e al Commercio Barbara Greggio fanno squadra lanciando un appello alla cittadinanza: “Invitiamo tutti i cittadini a un comportamento corretto, per rendere la nostra città più pulita e accogliente. Con il coinvolgimento di Giacomo Moscarola, che si occupa dell’assessorato alla Polizia municipale, abbiamo chiesto di applicare il nuovo regolamento di Polizia urbana e di non avere timore a multare. Molti commercianti e anche semplici cittadini ci hanno ripetutamente riferito di comportamenti scorretti e di scarso igiene anche nelle vie centrali della città. E’ necessario sensibilizzare sul tema e adottare dei provvedimenti, il sindaco Corradino pone attenzione al benessere degli animali e ha costituito l’assessorato alla Tutela degli animali, ma qui si tratta di una cattiva abitudine dei proprietari che va fatta notare e, senza un maggiore rispetto, sanzionata come da regolamento”.

I commenti sono chiusi.