BI24_2010/20_DAL CAPOLUOGO/1. Funivie di Oropa, Corradino: “Disponibili al mutuo, le salveremo con Regione, Provincia e Fondazione Crb”

Le Funivie di Oropa sono un patrimonio dei biellesi e di tutto il territorio. Il Comune di Biella farà tutto il possibile per garantirne il futuro ed è pronto a considerare l’eventualità di stipulare un mutuo da 2 milioni di euro sui circa 4,5 necessari per i lavori di ammodernamento”. A seguito dell’incontro tenuto lo scorso 5 febbraio a Palazzo Oropa, riunione nella quale la Regione Piemonte ha confermato per voce dell’assessore Fabrizio Ricca un impegno da 2 milioni di euro, il sindaco Claudio Corradino aggiunge: “Sono trascorsi dieci giorni e a parte la Regione Piemonte solo la Fondazione Cassa di Risparmio mi ha contattato per interessarsi della questione. Oltre alla Provincia che, come avevo già avuto modo di spiegare pubblicamente, ha per voce del vicepresidente Emanuele Ramella Pralungo confermato l’intenzione di tendere una mano. Purtroppo, a parte queste due manifestazioni di interesse, non ho ricevuto al momento nessun altro input concreto”.
“Temo che su questa partita il Comune di Biella dovrà fare la parte del leone. Mi aspetto però un gioco di squadra. Ho apprezzato a tal proposito la posizione del presidente Franco Ferraris e della Fondazione Crb: purtroppo il recente parere giunto dall’Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio (Acri), a cui il Ministero dell’Economia e delle Finanze riconosce il ruolo di interlocutore nella definizione di prassi e criteri di vigilanza, si è espresso in senso negativo sulla possibilità di un contributo a fondo perduto a favore della Fondazione Funivie di Oropa. Tuttavia la Fondazione Crb non si sottrarrà e con spirito di collaborazione ha già deliberato di contribuire in misura sostanziale agli oneri di accatastamento dei terreni su cui sorge l’impianto a favore dell’attuale proprietario Santuario di Oropa e parteciperà in modo attivo. Lo stesso spirito, in rapporto alle singole possibilità, mi auguro di vederlo anche dal resto del territorio”.
Sul dibattito aperto il sindaco Claudio Corradino conferma l’impegno del Comune: “Leggo che qualcuno sostiene che non ci sarebbero i margini e la disponibilità politica per l’indebitamento. Rispondo che il Comune pur di garantire un futuro alle funivie sta considerando l’ipotesi di mettere sul piatto due milioni di euro. L’ente non si sottrae dal proprio ruolo, ma ognuno dovrebbe fare la propria parte, come avrebbe dovuto farlo chi ci ha preceduto avviando quantomeno le pratiche di accatastamento dato che erano perfettamente a conoscenza del problema. Ma purtroppo non è stato fatto. Con questo nulla voglio togliere al passato consiglio della Fondazione Funivie di Oropa sul lavoro svolto per quanto riguarda la gestione ordinaria”.

I commenti sono chiusi.