BI24_2010/20_SERVIZIO CIVILE NAZIONALE. Per l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, sono disponibili quattro posti

Fino a lunedì 15 febbraio 2021 è possibile candidarsi ai progetti del Servizio Civile Universale promossi dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS. In tutta Italia sono disponibili 978 posti a beneficio di altrettanti volontari, 7 i progetti finanziati. In Piemonte sono disponibili 12 posti nell’ambito di due progetti distinti ovvero: “Laboratori di attivismo civico per l’inclusione sociale”, progetto che prevede l’impiego di 9 volontari, quattro dei quali ad Alessandria, 3 a Biella, 2 a Torino; “Lotta alla disparità di genere nell’istruzione e nella formazione dei disabili visivi a garanzia di un equo accesso”, progetto che prevede l’impiego di 3 volontari, di cui uno a Biella e due a Torino.
Possono partecipare alla selezione i giovani tra i 18 e i 29 anni (non ancora compiuti al momento di presentazione della domanda). Tutti i progetti hanno una durata di 12 mesi e prevedono la certificazione delle competenze professionali. Ai volontari sono riconosciuti un contributo economico mensile pari a euro 439,50 e l’attestato di fine servizio. La domanda di partecipazione deve essere presentata entro le ore 14 del 15 febbraio 2021 esclusivamente attraverso la piattaforma DOL (https://domandaonline.serviziocivile.it/). Per compilare la Domanda on line è necessario avere SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) con un livello di sicurezza 2. Tutte le informazioni sul bando e sui requisiti di partecipazione sono disponibili nell’apposita sezione del sito nazionale UICI. Per qualsiasi chiarimento, gli interessati possono contattare direttamente le sezioni UICI piemontesi interessate.
“I volontari del Servizio Civile sono una risorsa indispensabile – dichiara il presidente di UICI Biella, Adriano Gilberti –. Ora più che mai, in piena emergenza Covid, le persone con disabilità visiva vivono grandi difficoltà. In questo momento particolare, abbiamo bisogno dell’aiuto dei volontari, sia per le attività in sede sia per le iniziative sul territorio. Il Servizio Civile con l’Unione Ciechi è un’opportunità di crescita, un’occasione per conoscere una parte di società che spesso viene ignorata ma che invece è ricca di risorse e ha molto da offrire”.

I commenti sono chiusi.