BI24_2010/20_DALLA QUESTURA. Biella: aveva in casa un pistola con il numero di matricola cancellato, 65enne in manette

Nel corso dell’attività di prevenzione e contrasto degli illeciti in materia di armi, personale della Squadra Amministrativa della Questura di Biella ha rinvenuto presso l’abitazione di P. E., di 65 anni, residente a Biella, una pistola Remington modello Springfield Armory calibro 45 con matricola totalmente abrasa in modo da impedirne l’identificazione e 12 munizioni.
Svolti i dovuti accertamenti, dai quali emergeva la natura clandestina dell’arma illegalmente detenuta, l’uomo veniva tratto in arresto per il reato di “detenzione di arma clandestina” cui all’ art. 23 commi 1 e 3 della legge 110 del 1975, che prevede la pena della reclusione da sei mesi a cinque anni, e denunciato per il reato di “detenzione illegale di munizioni” di cui all’art. 697 c.p..
L’azione preventiva e di controllo prosegue e con l’occasione la Questura di Biella intende sensibilizzare i titolari di licenze di detenzione di armi al rispetto di tutti gli obblighi previsti dalla legge e all’osservanza di tutte le cautele che il possesso di armi, soprattutto da fuoco, impone.

I commenti sono chiusi.