BI24_2010/20_DALLA REGIONE. Rossi, Pd: “Basta bugie sul Gap è ora di decidere da che parte stare: o con i piemontesi o con le lobby”

_Domenico Rossi (consigliere regionale Pd)
Una bugia detta più volte non diventa una verità! È ora di prendere una posizione netta o con i piemontesi o con le lobby dell’azzardo: noi abbiamo scelto da che parte stare, con i piemontesi. Leone e la Lega evidentemente no. I dati che cita Leone non trovano alcun fondamento e riscontro nelle relazioni ufficiali dell’assessorato, di Ires e del CNR che sono state presentate questa mattina in commissione: sono pubbliche e invito cittadini e giornalisti a verificare di persona.
Non è la minoranza a dire che la legge funziona, sono i report messi a disposizione dalla stessa Regione, Leone invece fa riferimento ad analisi di enti terzi senza alcuna conferma. Nella relazione presentata in Commissione non si parla di alcuna crisi occupazionale, tantomeno di 3.000 posti di lavoro a rischio: se dal 2016 al 2020 la contrazione del comparto è stata del 10% circa come è possibile anche solo ipotizzare 3mila posti di lavoro in meno? Quante persone dovrebbero lavorare in quel settore in proporzione?
Sulla questione della legalità abbiamo di fronte stime e non dati statistici e tralasciando che il riciclaggio di denaro avviene anche nel caso del gioco legale, siamo di fronte ad un assunto valido in caso di proibizionismo in cui l’unico riferimento sarebbe il gioco illegale mentre, in questo caso si tratta solo di una riduzione dell’offerta di gioco. Infine, ricordo a Leone che, evidentemente, si è distratto proprio nel momento in cui i tecnici hanno spiegato chiaramente l’effetto preventivo della legge: molti giocatori problematici hanno, infatti, espresso il loro sollievo di poter poter bere un caffè al bar senza sentire il richiamo insistente di una macchinetta.

I commenti sono chiusi.