BI24_2010/20_DALLA REGIONE. Scuola, nonostante l’emergenza covid, l’offerta formativa per gli studenti non si ferma: sei bandi

Il Consiglio regionale del Piemonte, d’intesa con l’Ufficio scolastico regionale, pur consapevole delle numerose difficoltà in cui versa la scuola a causa dell’emergenza pandemica in corso, ha deciso di rinnovare anche per l’anno scolastico 2020/2021 l’offerta formativa rivolta agli studenti piemontesi proponendo sei bandi di concorso.
“Desideriamo proseguire un impegno che vuole far sentire la vicinanza della nostra istituzione al mondo della scuola – dichiara il consigliere regionale Michele Mosca – adattando le modalità di svolgimento dei concorsi al contesto imposto dall’emergenza sanitaria e individuando forme di premialità alternative ai viaggi studio, prevedendo cioè di destinare alle scuole un riconoscimento in denaro per l’acquisto di strumenti e attrezzature utili alla didattica a distanza, che ci auguriamo possa presto lasciare nuovamente spazio agli incontri in presenza e in piena sicurezza, importanti tanto per gli studenti quanto per gli amministratori al fine di avere un confronto diretto”.
Uno dei concorsi per le scuole superiori si conferma essere Diventiamo cittadini Europei, giunto ormai alla 37^ edizione. Rivolto agli Istituti di istruzione secondaria di II grado del Piemonte e a cura della Consulta Europea, prevede lo sviluppo di una riflessione, in forma testuale o creativa, su tematiche inerenti il ruolo e l’attualità dell’Unione europea.
“I due macrotemi su cui sono invitati a riflettere gli studenti che partecipano quest’anno al concorso “Diventiamo cittadini europei” – ha puntualizzato poi il Consigliere segretario Mosca, membro della Consulta regionale europea – mettono a fuoco due crisi di portata storica che l’Unione europea ha dovuto affrontare nel 2020: è stata infatti l’area maggiormente colpita dalla pandemia di Covid-19 e a fine anno si è giunti a un agognato quanto travagliato accordo per la Brexit. Abbiamo assistito, forse per la prima volta, a una risposta comune e a una strategia coordinata tra tutti gli Stati. La sfida dei prossimi anni per l’UE consiste nell’uscire da questa esperienza trasformata, con un maggior riguardo alle Nazioni e ai suoi valori fondamentali, attraverso un cambiamento politico”.
I ragazzi vincitori dei concorsi di quest’anno verranno omaggiati dell’abbonamento Musei YOUNG. L’abbonamento verrà assegnato anche ai 295 ragazzi che si sono aggiudicati i premi nel 2020 e che non hanno potuto partecipare ai consueti viaggi studio a causa dell’emergenza sanitaria. L’iniziativa fa parte dell’ampio programma culturale per la celebrazione del 50° anniversario della Regione Piemonte, sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo.

I commenti sono chiusi.