BI24_2010/20_SERVIZIO CIVILE. Biella: ci sono tre posti disponibili presso la sezione provinciale della “Aism”

Bando di servizio civile: presso la sezione biellese di “Aism”, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, sono disponibili tre posti. C’è tempo fino alle 14 del 15 febbraio per iscriversi. La durata del servizio è di dodici mesi e possono aderire le ragazze e i ragazzi di età compresa fra i 18 e i 28 anni. Si dovrebbe partire tra fine aprile e inizio maggio ed è previsto un impegno di 1145 ore annuali, ovvero 25 ore settimanali per il servizio, con un trattamento economico di 439,50 euro netti mensili. La sezione biellese di “Aism”, aderisce a due progetti.
“Compagni di viaggio: al fianco delle persone con sclerosi multipla” per un posto: questo progetto ha tra i propri obiettivi quello di garantire alle persone malate un livello di qualità di vita corrispondente alle proprie aspettative, supportandole nel mantenimento delle attività quotidiane e nei processi di empowerment individuali; prevede ad esempio servizi come accompagnamento con automezzi attrezzati per necessità sanitarie o di benessere, interventi di supporto domiciliare per favorire la socializzazione, azione continuativa per decifrare e catalogare i bisogni delle persone attraverso un’accoglienza strutturata, collaborazione nell’organizzazione di eventi informativi per le persone con sclerosi multipla, sensibilizzazione per la popolazione e supporto nell’organizzazione di attività di socializzazione e di integrazione.
Gli altri due posti sono invece abbinati al progetto “InSieMe: la persona con sclerosi multipla protagonista del proprio futuro” e tra i propri obiettivi c’è quello di garantire continuità di relazione a tutte le persone nuove con sclerosi multipla, in particolare quelle che si sono rivolte per la prima volta ad “Aism” in questa situazione emergenziale: per cui si tratterà ad esempio di implementare un sistema di risposte più sostenibile, sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista organizzativo e organizzare un’accoglienza strutturata presso la sezione, che decifri e cataloghi i bisogni delle persone attraverso modalità di presenza laddove possibile oppure on line o telefoniche, strutturare momenti di informazione, sensibilizzazione e di confronto via piattaforma digitale, creazione di rete di contatti con servizi del territorio esterni ad “Aism”.

I commenti sono chiusi.