BI24_2010/20_LA TRAGEDIA DI COSSATO/1. Per sapere la data del funerale di Emanuele Rinaldi, bisognerà attendere l’autopsia

Erano quasi le tre del mattino e nonostante il freddo ed i divieti per l’emergenza covid, stava viaggiando, forse ad alta velocità, con il tettuccio dell’auto abbassata. E non solo: durante la serata aveva sicuramente bevuto e fumato dell’hascisc. Dopo le risultanze degli ulteriori test effettuati in ospedale, dove si trova ancora ricoverato in condizioni stabili, ieri il 25enne che guidava l’auto fatale ad Emanuele Rinaldi è stato arrestato dalla Polizia per omicidio stradale.
Quando verrà dimesso, quasi sicuramente riuscirà ad ottenere i domiciliari, ma le accuse che pesano su di lui sono decisamente gravi e pare che il giovane ne sia pienamente cosciente: voci di corridoio, parlano infatti di una persona che oltre ai danni fisici, in queste ore deve avere a che fare anche con la propria coscienza, con la consapevolezza di aver distrutto, in un colpo solo, la vita di due famiglie, la sua e quella di Emanuele.

I commenti sono chiusi.