BI24_2010/20_DAL CAPOLUOGO. Servizio Civile: nel Biellese sono disponibili 123 posti. Tutte le informazioni sul sito dell’Informagiovani

Il Servizio civile volontario è un’importante occasione di crescita personale, un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli. Chi sceglie di impegnarsi nel servizio civile aggiunge un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa e che nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica. Gli ambiti sono molto vari: assistenza; protezione civile; patrimonio ambientale; patrimonio storico, artistico e culturale; educazione e promozione culturale, paesaggistica, ambientale, dello sport, del turismo sostenibile e sociale; agricoltura in zona di montagna, agricoltura sociale e biodiversità; promozione della pace, della nonviolenza e della difesa non armata; promozione e tutela dei diritti umani…
Il nuovo bando per il Servizio Civile Universale è aperto fino all’8 febbraio 2021, ore 14, e prevede oltre 46.000 posti per volontari da impiegare in progetti in Italia e all’estero. Possono aderire i giovani dai 18 ai 28 anni (29 non compiuti) cittadini italiani e stranieri regolarmente soggiornanti in Italia ed è possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto. Il trattamento economico è di 439,50 euro mensili a fronte di un impegno di 8-12 mesi per una media di circa 25 ore settimanali.
Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.
Le possibilità nel Biellese sono davvero tante: 16 organizzazioni, 35 progetti, moltissime sedi operative, 123 posti! Le organizzazioni coinvolte con sede nel Biellese sono: ACLI – Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani, AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, ANCI Lombardia con progetti nel Biellese, ARCI servizio civile, AURIVE Risorse Sociali per lo Sviluppo, AVIS – Associazione Volontari Italiani Sangue, CESC Project, Città Metropolitana di Torino con progetti nel Biellese, CONFCOOPERATIVE – Consorzio Sociale Il Filo da Tessere, ENAIP Piemonte, ENAPA Piemonte, Federazione SCS/CNOS Salesiani, I.N.A.C. – Istituto Nazionale Assistenza Cittadini, Lega Nazionale Cooperative e Mutue, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Unione Nazionale Pro Loco d’Italia.
“Per fornire ai giovani un quadro complessivo delle opportunità nel nostro territorio – comunica l’assessore alle Politiche giovanili Gabriella Bessone – l’Informagiovani di Biella ha raccolto e pubblicato sul suo sito www.informagiovanibiella.it/servizio-civile le informazioni utili generali e su tutti i progetti attivi. Conoscere le possibilità è fondamentale poiché è possibile candidarsi per un solo progetto. I giovani interessati a fare questa esperienza nel nostro territorio possono quindi trovare online l’elenco delle organizzazioni che propongono i progetti, le sedi operative, la sintesi dei vari progetti. Vi segnalo inoltre che, con progetti presentati tramite Confcooperative-Consorzio Il Filo da Tessere, alcuni posti sono disponibili anche presso il Comune di Biella”.
In questo caso i giovani interessati possono richiedere ai referenti delle sedi operative del Comune di Biella il dettaglio delle attività proposte ai futuri volontari ed eventualmente fissare un appuntamento: due posti sono disponibili ai Servizi Sociali, uno nell’area assistenza/educazione a minori e giovani in situazioni di
disagio dal titolo “Crescere in una comunità accogliente”, con referente Agnese Ferraro Titin, tel. 015 3507813 oppure 331.6320725, e uno in attività di assistenza a persone in situazioni di disagio dal titolo “Il mondo è di tutti”, con referente Teresa Sala, e-mail: teresa.sala@comune.biella.it; quattro posti sono alla Protezione Civile con il progetto “Amica Acqua”, referente Valeria Magnani, tel. 015 855 4511; due posti sono infine previsti all’Informagiovani con il progetto “Porte aperte”.
Se volete saperne di più e cogliere questa interessante opportunità, gli operatori dell’Informagiovani sono disponibili ad aiutarvi a conoscere meglio il loro progetto, a darvi indicazioni sugli altri progetti e a mettervi in contatto con le varie organizzazioni coinvolte. Potete contattare l’Informagiovani per fissare un appuntamento, poiché l’ufficio è aperto al pubblico esclusivamente su appuntamento. Informazioni: Informagiovani, via Italia 27/a – 13900 Biella, Tel. 015.3507.380-381, infogio@comune.biella.it.

I commenti sono chiusi.