BI24_2010/20_DAL CAPOLUOGO/2. Si ritorna a scuola: elementari e medie in aula oggi, domani riapre l’asilo “Don Sturzo”

Con la riapertura delle scuole sono previsti per gli istituti della Città di Biella una serie di aggiornamenti. Novità per le scuole medie Marconi, inserite nell’IC Biella 3: gli alunni delle classi terze, che avevano inizialmente cominciato l’anno scolastico provvisoriamente nei locali della Ludoteca del Villaggio Lamarmora, a partire da giovedì 7 gennaio faranno regolare rientro nella sede principale della scuola. Spiega l’assessore all’Istruzione Gabriella Bessone: “I lavori per il completamento del restyling della scuola Marconi sono ancora in corso, ma è possibile il rientro di tutti gli alunni nella sede principale. I locali della Ludoteca, in caso di necessità nel corso dei prossimi mesi, restano tuttavia a disposizione dell’istituto”.
Come annunciato durante l’inaugurazione, a partire da giovedì 7 gennaio è pronta all’esordio dopo la ristrutturazione la scuola materna Don Sturzo. I bambini precedentemente ospitati nei locali della scuola del Villaggio Lamarmora fanno rientro regolarmente nelle loro aule. A differenza di tutti gli altri istituti comprensivi, che rientrano in aula il 7 gennaio, tutto l’Istituto Comprensivo San Francesco vedrà il suono della prima campanella a partire da lunedì 11 gennaio. Si tratta delle seguenti sedi: materna Cossila San Grato, materna Cridis, materna Thes, materna del Piazzo; scuole primarie Cridis, Carducci, Cossila San Giovanni, Pietro Micca, Piazzo; scuola secondaria Schiapparelli.
L’assessorato all’Istruzione comunica inoltre che il servizio mensa partirà per tutte le scuole regolarmente, in concomitanza con l’inizio delle lezioni.
Per quanto riguarda i corsi del CPIA la terza media tornerà in presenza a partire da lunedì 11 gennaio, mentre per gli altri corsi vale la data del 7 gennaio. Le scuole superiori presenti in città, di competenza provinciale, seguono le indicazioni fornite nella giornata di oggi dalla Regione Piemonte: mantenimento della didattica a distanza al 100% fino al 16 gennaio (ad eccezione degli studenti con esigenze speciali e delle attività di laboratorio), con ritorno in classe a partire dal 18 gennaio, sempre compatibilmente con l’andamento dell’epidemia.

I commenti sono chiusi.