BI24_2010/20_RUGBY SERIE A. Cambiate in corsa, le regole della massima serie maschile e femminile. Si torna in campo a marzo

Il Consiglio federale Fir, riunitosi in videoconferenza in questi giorni, in considerazione del protrarsi dell’emergenza pandemica, delibera che la nuova data di inizio delle competizioni è il 7 marzo 2021. Nel rispetto delle normative vigenti e compatibilmente con l’evoluzione dello scenario pandemico, il nuovo planning consentirà alle Società partecipanti di proseguire l’attività individuale presso i propri impianti fino al 31 gennaio, mentre dal 1 febbraio – ferme le disposizioni ad oggi in vigore – potranno avere inizio gli allenamenti collettivi e di contatto in vista dell’avvio delle competizioni. Contestualmente sono state ridefinite le formule e sospese tutte le retrocessioni a partire dal Campionato di Serie A.
La nuova formula del Campionato di Serie A Maschile (7 marzo – 21 giugno). Una sola promozione al Peroni Top 10. Tre gironi da 10 squadre, suddivisi in 2 Pool da 5 squadre ciascuno. Incontri di andata e ritorno tra le componenti di ciascuna Pool dello stesso Girone. Le prime tre classificate di ciascun Girone sarà definita da uno spareggio di andata e ritorno (30 maggio – 6 giugno) tra le prime classificate di ciascuna Pool. Le prime tre classificate di ciascun Girone partecipano a un Girone Play-Off con gare di sola andata secondo il seguente schema: Finale 1 – 13 giugno 2021; 1° Girone 1 v 1° Girone 2. Finale 2 – 20 giugno 2021; 1° Girone 3 v Perdente Finale 1 (turno casalingo in funzione dell’esito di Finale 1). Finale 3 – 27 giugno 2021; 1° Girone 1 v 1° Vincente Finale 1 (turno casalingo in funzione dell’esito di Finale 1).
La 1° classificata del Girone Play-Off è Campione d’Italia di Serie A e promossa nel Campionato Italiano Peroni TOP10 2021/22. Squadre partecipanti. Girone 1 Pool A: Cus Genova, Pro Recco, Biella RC, CUS Torino, VII Rugby Torino. Girone 1 Pool B: ASR Milano, Accademia “Ivan Francescato”, I Centurioni Rugby, Rugby Parabiago, Amatori Alghero. Girone 2 Pool A: Rugby Udine, Valsugana Rugby Padova, Rugby Casale, Rugby Paese, Ruggers. Tarvisium. Girone 2 Pool B: Verona Rugby, Rugby Vicenza, Valpolicella Rugby, Amatori Badia, Argos Petrarca. Padova. Girone 3 Pool A: Rugby Noceto, Romagna RFC, Pesaro Rugby, Cavalieri Prato Sesto, RC I Medicei. Girone 3 Pool B: Rugby Perugia, Civitavecchia Centumcellae, Rugby Napoli Afragola, UR Capitolina, Amatori Catania.
La nuova formula del Campionato di Serie A Femminile (7 marzo – 27 giugno). Girone 1 a sei squadre è costituito su base meritocratica con inizio il 18 ottobre. Quattro gironi territoriali da cinque squadre ciascuno. Prima e seconda classificata del Girone 1 accedono direttamente alle Semifinali. Terza e quarta classificata del Girone 1 e vincenti del primo barrage territoriale al secondo turno di barrage.Primo turno barrage – gara unica in campo neutro (6 giugno); 1° classificata Girone 2 v 1° classificata Girone 3 (Vincente A); 1° classificata Girone 4 v 1° classificata Girone 5 (Vincente B); Secondo turno barrage – gara unica in campo neutro (13 giugno) 3° classificata Girone 1 v Vincente A (Vincente C); 4° classificata Girone 1 v Vincente B Semifinali – gara unica in casa della meglio classificata nel Girone Meritocratico (20 giugno); 1° classificata Girone 1 v Vincente D; 2° classificata Girone 1 v Vincente C.
Le due vincenti del turno di semifinale accedono alla Finale in gara unica in campo neutro del 26/27 giugno che assegna il titolo di Campione d’Italia Femminile. Partecipanti. Girone 1: Rugby Colorno, UR Capitolina, Valsugana Rugby Padova, Benetton Rugby, Villorba Rugby, CUS Torino; Girone 2: Biella RC, CUS Genova, Lions Tortona, Rugby Parabiago, CUS Milano; Girone 3: Rugby Calvisano, Rebels Rugby Vicenza Est, Villorba Rugby 2, ASR Monza, Rugby Riviera; Girone 4: Donne Etrusche, Puma Bisenzio, Fifteen Wilds All Bluff Mutina Modena, Castel San Pietro, Romagna RFC; Girone 5: Rugby Frascati Union, All Reds Roma, Amatori Torre del Greco, Bisceglie Rugby, Belve Neroverdi.

I commenti sono chiusi.