BI24_2010/20_DAL CAPOLUOGO/1. Il Comune ha aderito a “Unlock Pa”, l’assistente digitale. Sul sito della città un nuovo servizio FAQ

Da domani, 23 dicembre 2020, dalle ore 9, sul sito del comune di Biella comparirà un bottone giallo (con la scritta ‘chiedilo al tuo comune’), si tratta di UNLOCK PA, un sistema webchat di ‘domande e risposte’ che diviene un vero e proprio assistente digitale in grado di rispondere alle domande dei cittadini. In questi giorni di grande e diffusa confusione su ciò che si può e non può fare, l’assistente sarà dedicato a rispondere alle domande più consuete, della tematica COVID-19, tipo: Il giorno di Natale posso muovermi? Quali sono i giorni arancioni? Con la mia famiglia, nei giorni arancioni, posso andare a fare la spesa nel paese vicino? Quali sono gli esercizi commerciali aperti oggi nel mio comune? Ecc…
Successivamente le risposte verranno implementate per alcuni settori dell’Amministrazione, in modo che il cittadino possa avere tutte le informazioni in tempo reale e online su molte tematiche legate agli uffici comunali, orari e molto altro. Il progetto, realizzato dal CSI Piemonte, all’interno delle sue attività di ricerca e sviluppo, è stato presentato nei giorni scorsi al Ministro per la Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, ed è stato messo a disposizione gratuitamente per tutti i comuni italiani, per supportarli in questo momento di emergenza sanitaria a fornire risposte ai propri cittadini, ma non solo. Il servizio, basato su tecniche di apprendimento di Intelligenza Artificiale, parte con una dotazione standard che si arricchirà via via imparando dalle richieste stesse della comunità di utenti.
Ma come funzionerà in concreto? Sul sito web del suo comune il cittadino troverà attiva una chat con un messaggio di benvenuto. A quel punto potrà porre la sua domanda e, grazie ad un sistema di intelligenza artificiale, il chatbot fornirà le sue risposte, consentendo all’utente di interagire come se stesse comunicando con una persona reale. Il comune di Biella avrà un back office dedicato che predisporrà e aggiornerà le funzionalità di configurazione dei suoi sportelli, con descrizioni, slot temporali, chiusure, ecc….
Massimiliano Gaggino, Assessore all’Innovazione Tecnologica del comune di Biella dichiara: “Questo è nei fatti ciò che intendo per sviluppo digitale dell’Amministrazione Pubblica che deve attivare strumenti efficienti pensati per le esigenze del cittadino. Parliamo di servizi online, di dialogo diretto e immediato con l’utenza che indica vicinanza, significa pensare nell’ottica del cittadino, fornire all’utenza strumenti facili, fruibili ed efficienti. In questo le innovazioni attivate attraverso l’intelligenza artificiale possono fare la differenza. Servizi come questo proposto da CSI Piemonte, che ringrazio, sono proprio nel percorso che durante il mio mandato voglio effettuare. Fare innovazione significa essere concreti, la rivoluzione digitale della macchina pubblica passa dalle azioni perché solo attraverso strumenti efficienti come questo ci sarà piena inclusività di tutti, cittadini e imprese”.
“Unlock Pa è uno dei primi risultati della nostra strategia per i comuni italiani” – ha dichiarato Pietro Pacini, Direttore Generale CSI Piemonte – “Abbiamo una visione innovativa che pone il cittadino al centro e il comune al suo servizio e intendiamo accompagnare la Pubblica Amministrazione con nuove piattaforme che consentano anche ai comuni più piccoli di rendere concreta la trasformazione digitale. Questa pandemia ha accelerato questo processo e il CSI non si tira indietro, confermando il proprio ruolo di partner tecnologico della Pubblica Amministrazione italiana”.

I commenti sono chiusi.