BI24_2010/20_IL LIONS PER IL BIELLESE/2. Valle Cervo: 7500 euro di buoni pasto e farmaci, per Campiglia, Rosazza e Piedicavallo

_Francesca Delmastro (Sindaco Rosazza)
_Maurizio Piatti (Sindaco Campiglia)
_Carlo Rosazza Prin (Sindaco Piedicavallo)

La Valle Cervo sta attraversando un momento indubbiamente complesso, che sta mettendo a dura prova cittadini ed amministratori. Le immagini del nostro territorio flagellato hanno fatto il giro del biellese e, tramite il web, sono arrivate al Lions Club International, l’associazione di servizio più grande del mondo, che tramite la sua Fondazione Internazionale (LCIF Lions Club International Foundation).
“Il nostro Distretto 108Ia1 – dice il Governatore Giancarlo Somà – ha voluto destinare 7500 € spalmati sui tre Comuni dell’alta Valle del Cervo (Campiglia Cervo, Rosazza e Piedicavallo) destinati a generi di prima necessità quali buoni pasto e buoni spendibili in farmacia. Un segno di vicinanza alle popolazioni colpite dall’alluvione, un gesto concreto che arriva dalla nostra Fondazione in un’annata orribile, già sconvolta dalla pandemia”.
I tre Comuni si sono confrontati e coordinati ed hanno predisposto un avviso pubblico corredato dalla domanda da avanzare all’Ente per percepire i buoni che potranno essere spesi negli esercizi commerciali dell’alta Valle e nella farmacia di zona. L’intento, così facendo, è anche quello di dare ossigeno alle attività commerciali del territorio che offrono un servizio alla cittadinanza tutto l’anno e che meritano di essere sostenute. I buoni, del taglio di 10 euro l’uno, saranno disponibili in questi giorni, previa compilazione del modulo reperibile tanto on line sui siti dei Comuni, quanto cartaceamente presso gli uffici comunali. Si precisa che i suddetti buoni andranno ad aggiungersi a quelli derivanti da fondi statali più strettamente legati a situazioni di forte indigenza.

I commenti sono chiusi.