BI24_2010/20_DA “CITTA’STUDI”. Il bilancio di sostenibilità dell’ateneo biellese, parla di una struttura utile ed efficiente

_NOTA METODOLOGICA
Il presente documento è relativo all’anno 2019 ed è la seconda edizione del Bilancio di Sostenibilità di Città studi SpA. Tale bilancio si pone l’obiettivo di illustrare i molteplici servizi e le iniziative di Città Studi SpA, una società per azioni la cui missione è quella di soddisfare le esigenze del territorio erogando servizi di istruzione, formazione, ricerca e consulenza aziendale in stretta collaborazione con il settore economico e sociale locale. Questa seconda edizione, redatta con il supporto di Deloitte & Touche SpA, vuole dare seguito al percorso intrapreso nel corso del 2018 per comunicare gli impegni e i risultati raggiunti in questi anni da Città Studi SpA. Questo Bilancio si ispira ai GRI Standards pubblicati dal Global Reporting Initiative (GRI), uno dei principali standard internazionali utilizzati per i reporting di sostenibilità. I dati presentati sono aggiornati al 31.12.2019.
_I NUMERI
4 Atenei del Nord Italia presenti con corsi di laurea e 62 master attivati;Networking con 25 (10) Paesi stranieri per attività di ricerca e sviluppo; 92 (80) aziende/enti di ricerca aderenti Po.in.tex; Circa 6.600 (6.554) clienti MegaWeb; 27 milioni € di capitale sociale; Oltre 1.050 (1.050) studenti universitari iscritti. Circa 30 mila € (26 mila €) di borse di studio distribuite
agli studenti universitari; 11.886 (12.000) ore di formazione professionale erogate per; 257 (200) corsi di formazione attivati con 2.326 (circa 2.500) studenti iscritti; 74% placement qualificati/diplomati/laureati.
_CREAZIONE VALORE
Per poter offrire una rappresentazione della ricaduta economica di Città Studi SpA sul territorio, è stata effettuata un’analisi di impatto diretto e indiretto generato dalle sue attività. Per tale studio sono state valutate due tipologie di impatto: l’impatto diretto è il valore economico generato direttamente da Città Studi SpA attraverso: l’acquisto di beni, servizi e capitali; il numero di posti di lavoro creati e la spesa del reddito disponibile dei propri occupati diretti; altre risorse distribuite alle comunità locali; l’impatto indiretto: minori costi sostenuti dalle famiglie biellesi per l’accesso all’Università dei propri figli; il valore economico generato sul territorio biellese dagli studenti fuorisede; minori costi sostenuti dalle famiglie grazie alla residenza universitaria, alle borse di studio e alla biblioteca del campus.
_GLI OCCUPATI
Per il calcolo degli impatti diretti, con riferimento al reddito degli occupati diretti, l’analisi è stata svolta a partire dalla voce “Costi del personale” del “Bilancio d’esercizio 2019” di Città Studi SpA (€ 1.511.478). I costi del personale di Città Studi SpA sono stati resi al netto delle imposte e degli oneri sociali (stimati utilizzando come fonte “Condizioni di vita, reddito e carico fiscale delle famiglie – Istat 2018“) e successivamente di una quota di risparmio (stimata utilizzando come fonte “Propensione al risparmio delle famiglie consumatrici nel quarto trimestre 2019 – Istat“). Pertanto circa il 50% dei costi erogati al personale costituiscono il reddito potenzialmente spendibile sul territorio che è pari a € 755.000.
_FORNITORI LOCALI
Città Studi SpA richiede il consumo di diversi fattori produttivi per la realizzazione delle proprie attività e l’ausilio di operatori e di collaboratori esterni. In particolare, Città Studi SpA ha sostenuto nel 2019 costi per servizi pari ad € 1.959.550 (compensi per docenze e consulenze esterne, convenzioni con le Università, manutenzioni, pulizie, utenze, ecc.) e altri costi (tra cui materiale didattico e di consumo, noleggi) pari ad € 251.890. Di tali importi, circa € 915.000 sono stati erogati a professionisti, collaboratori e aziende del territorio biellese.
_COLLABORATORI
Per i collaboratori esterni e i fornitori di servizi di consulenza, è stata ipotizzata una seconda ricaduta economia positiva sul territorio in termini di reddito potenzialmente spendibile pari a € 295.000. Città Studi SpA distribuisce risorse alla comunità locale in termini di oneri finanziari sul debito conferiti a banche locali per un valore pari a € 23.000 e risorse destinate alle imposte e tasse locali (comunali, provinciali e regionali) per un valore pari a € 157.000.
_IMPATTO INDIRETTO 1
Per quanto riguarda gli impatti indiretti, l’analisi si è focalizzata sull’istruzione universitaria e i servizi offerti dalla residenza e dalla biblioteca di Città Studi SpA. Le famiglie degli studenti biellesi beneficiano, grazie ai servizi presenti a Città Studi, di un risparmio economico di oltre € 7.000/anno, infatti, secondo un’indagine nazionale di Federconsumatori, la spesa media che la famiglia di uno studente fuori sede del Nord Italia sostiene annualmente è di € 8.900. Pertanto è stato possibile stimare un risparmio economico complessivo delle famiglie degli studenti universitari biellesi pari a € 3.845.000. Circa il 50% degli studenti usufruisce del servizio di prestito e consultazione dei cataloghi e dei volumi presenti all’interno della biblioteca del campus e, non dovendo acquistare testi/materiale didattico, si genera un risparmio complessivo per gli iscritti del 2019 pari a €
389.000. La residenza universitaria di Città Studi SpA, grazie alla tariffa agevolata offerta, ha generato un beneficio economico pari a € 46.000, un risparmio che va ad aggiungersi alle borse di studio erogate nell’anno del valore di circa € 30.000.
_IMPATTO INDIRETTO 2
La presenza di studenti delle zone limitrofe genera altresì un ritorno positivo sul territorio anche in termini di trasporti, sostenendo annualmente una spesa di oltre € 66.000. Infine, tenendo in considerazione il numero degli studenti fuori sede, al netto degli iscritti universitari ospitati presso la residenza universitaria, si ottiene una ricaduta sul territorio pari a € 1.013.000 prendendo in considerazione le diverse categorie di spesa che gli studenti sostengono annualmente al netto delle rette universitarie e dei costi per il materiale didattico.
_FORMAZIONE SICUREZZA
Nel 2019 è proseguita la collaborazione con SITA Academy di Treviso (azienda di settore leader a livello nazionale) che, grazie ad un know-how all’avanguardia nel campo della sicurezza sul lavoro, eroga un servizio di assistenza completo di alto profilo qualitativo che comprende la consulenza, la progettazione e la formazione. L’ottimo riscontro avuto dimostra la bontà della metodologia formativa utilizzata: “role playing” che consiste nel far vivere un’esperienza reale al discente che viene messo di fronte a scenari di emergenza in modo da simulare praticamente la gestione dell’intervento operativo. Nel 2019 sono stati erogati 204 corsi per un totale di 1.529 frequentanti.
_L’ACADEMY
Un innovativo modello formativo per aspiranti tecnici del settore tessile ideato grazie alla collaborazione con le principali aziende del territorio e con il supporto e collaborazione di Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e Unione Industriale di Biella. Il Biellese è un distretto industriale le cui aziende necessitano di tecnici tessili che difficilmente si riescono a reperire sul mercato e, grazie a questo nuovo progetto, Città Studi SpA agevola l’inserimento immediato e rapido in azienda di tali figure tecniche dopo averle formate, fornendo in questo modo un modello unico nel suo genere e portando un beneficio significativo alle aziende del territorio.
_LA RESIDENZA UNIVERSITARIA
La residenza del campus dispone di 94 posti letto in grado di ospitare studenti e docenti offrendo una soluzione abitativa di qualità in un ambiente favorevole allo studio, alla crescita e alla condivisione. Nell’anno 2019 la residenza ha ospitato 149 persone italiane e straniere. In particolare: 39% dal Piemonte, 23% dal Nord Italia, 21% dal Centro Italia, 13% dal Sud d’Italia e 4% dall’estero.
_MEGAWEB
MegaWeb è l’Internet Service Provider di Città Studi SpA in grado di garantire un servizio Internet a banda larga veloce, sicuro e affidabile (via radio, cavo e fibra ottica) su tutto il Biellese, fornendo un’alternativa agli operatori nazionali di telecomunicazione. MegaWeb è nato nel 2006 come risposta al fenomeno del Digital Divide, che ha rappresentato e rappresenta ancora oggi un freno per lo sviluppo economico e socioculturale del territorio. Oggi si contano 45 stazioni radio per offrire la migliore copertura wireless a tutto il comprensorio (oltre il 95%). Durante il 2019 è proseguito il lavoro di integrazione nell’infrastruttura delle tratte su banda licenziata, che permettono così di avere collegamenti dedicati ad altissime prestazioni per la maggior parte del territorio. Questi collegamenti, che sono paragonabili alla fibra ottica come prestazioni, hanno il grande vantaggio per le aziende di accedere a una rete ad alta velocità con costi e tempi molto competitivi con la fibra ottica dedicata.
_LA RICERCA
Città Studi SpA è l’ente gestore di Po.in.Tex, il Polo di Innovazione Tessile, uno dei sette poli di innovazione presenti nella Regione Piemonte. Po.in.Tex è un raggruppamento di imprese, consorzi e organismi di ricerca che promuove il trasferimento tecnologico a favore della competitività delle imprese. Sono stati organizzati cinque “Textile Innovation Day” per approfondire le ricerche condotte da player e centri di eccellenza del settore tessile. Nel 2019 sono stati condotti 66 incontri con le imprese associate e non presenti nel territorio biellese e piemontese per presentare le attività del Polo e illustrare i possibili strumenti di finanziamento.

I commenti sono chiusi.