BI24_2010/20_VOCI DA ROMA. Gilberto Pichetto, FI: “Da veri europeisti votare contro la riforma. E sui 36 miliardi per la Sanità…”

_Gilberto Pichetto (Senatore Forza Italia)
Il voto di Forza Italia contro la riforma del Mes di ieri è un voto di chi crede nel progetto europeo ma allo stesso tempo è consapevole che si tratta di un sistema che non funziona ma che soprattutto va contro quelli che sono gli interessi nazionali. Come ribadito oggi dal presidente Berlusconi, Forza Italia ha sempre avuto una posizione critica sul Mes sin dal 2012 quando fu applicato in Grecia. In particolare, per l’Italia questo meccanismo presenta notevoli criticità visto che consente di accedervi soltanto a quei Paesi che abbiano un deficit inferiore al 3 per cento e un rapporto deficit-Pil meno del 60 per cento.
Alla luce del nostro quadro finanziario, peraltro aggravato dalla crisi prodotta dal Covid, l’Italia dovrebbe mettere in atto manovre di rientro pari a 75 miliardi per una serie di anni. E’ evidente che tutto ciò è impossibile oltre che sostenibile. E’ chiaro che però un conto è ragionare della riforma dell’attuale Mes ed altro è richiedere quella linea di credito messa a disposizione per l’emergenza Coronavirus.
Su questo Forza Italia continua a ribadire che la dota di 36 miliardi di euro per la sanità va presa e utilizzata immediatamente. Il rischio che una terza ondata trovi nuovamente impreparata l’Italia e travolga il nostro già fragile sistema sanitario, rappresenta la ragione per cui non bisogna perdere tempo in astratte polemiche e impiegare queste risorse.

I commenti sono chiusi.