BI24_2010/20_DA ANCI PIEMONTE. Pella e Castelli: “Covid, lo spostamento tra comuni è anche una nostra vittoria…”

_Roberto Pella (Sindaco Valdengo, vice presidente vicario Anci)
_Massimo Castelli (Sindaco Cerignale e coordinatore consulta Anci)
Consentire il ricongiungimento famigliare di chi vive a pochi chilometri di distanza, ma in comuni diversi é, finalmente, una dimostrazione di ascolto da parte del Governo e di consapevolezza che l’Italia é fatta, al pari, di grandi città e di comuni di minor dimensione demografica. Si tratta di una soluzione molto attesa da tutti i Sindaci e Amministratori di piccoli comuni, che rappresentano i due terzi del totale essendo quasi seimila i Comuni con meno di cinquemila abitanti, e dagli stessi cittadini che si sono sentiti mal compresi e penalizzati.
Una richiesta reiterata anche da tutte le forze politiche parlamentari, esito di una mediazione condotta fin da subito – dall’annuncio dei contenuti dell’ultimo Dpcm – da parte nostra come ANCI insieme al Presidente Decaro. Giusto riconoscere la possibilità a tutti i cittadini, così come alle attività dei piccoli centri, soprattutto della ristorazione, di trascorrere un Natale sereno insieme ai propri cari e parenti più stretti. Un intervento logico e sensato che darà la possibilità a molte famiglie di ritrovarsi e, anche in questo modo, di lottare contro l’isolamento e la solitudine cui questa pandemia ci ha costretti.

I commenti sono chiusi.