BI24_2010/20_SPORT E SALUTE. Biella: da domani, nuovo hot spot dell’Asl per i tamponi, presso la sede del Biella Rugby

È il risultato di una sinergia di intenti e di azioni quella che ha visto protagonisti l’Asl di Biella, il Biella Rugby, il Comune di Biella, la Protezione Civile e la Fondazione Edo ed Elvo Tempia e che ha permesso di individuare nella storica sede del Club di via Salvo D’acquisto il nuovo hot spot tamponi dell’Asl di Biella. L’avvio dell’hot spot presso i nuovi spazi è stato fissato giovedì 10 dicembre, grazie alla sensibilità di Biella Rugby che ha messo a disposizione l’area, durante la sospensione dell’attività agonistica, consentendo a cittadini ed operatori di fruire maggiore comfort rispetto all’attuale collocazione.
Operativa dal lunedì al sabato dalle 8 alle 16 e la domenica dalle 8 alle 12, la struttura sarà attiva fino a quando non ci sarà la ripresa del campionato. Il personale infermieristico che opererà insieme ai medici delle USCA sarà messo a disposizione dall’ASL BI e dalla Fondazione Edo ed Elvo Tempia che anche in questa occasione sarà al fianco dell’ASL BI per favorire il tracciamento e la prevenzione del Covid. Il principio è sempre quello del tampone con modalità “drive through”: è stata prevista una tensostruttura esterna con maggiori coperture per proteggere dal freddo i dipendenti; questi ultimi comunque avranno anche spazi di lavoro più estesi all’interno e la possibilità di accedere ad aree ristoro messe a disposizione dal Biella Rugby.
«Sarà il primo progetto in Italia in cui lo sport condivide gli spazi con l’assistenza medica e viceversa, – commenta Vittorio Musso, presidente del Biella Rugby Club – siamo molto orgogliosi di essere riusciti, negli anni, a costruire un centro sportivo di eccellenza sul nostro territorio e di essere in grado ora, di contribuire in modo concreto alla lotta contro il Covid».
«Fin da aprile ci siamo messi a disposizione per essere d’aiuto all’Asl di Biella in questa emergenza» afferma Adriana Paduos, direttore sanitario della Fondazione Tempia. «Continueremo a farlo fino a quando sarà necessario, felici di proseguire nel sostegno alla sanità pubblica per affrontare le conseguenze della pandemia».
«Il risultato raggiunto – sottolinea il Commissario dell’Asl di Biella Diego Poggio – è la dimostrazione di come possa funzionare il lavoro di squadra. E del resto, visti i protagonisti, non poteva che essere così. Ringrazio tutte le realtà e le istituzioni che hanno contributo affinché potessimo trovare questa soluzione. Un particolare ringraziamento alla dr.ssa Carla Becchi che ha svolto una preziosa opera di impulso e coordinamento. L’area parcheggio dell’ospedale tornerà ad avere la sua piena funzione originale».
«Il quadro odierno – precisa il Sindaco di Biella Claudio Corradino – ci spinge a proseguire e a incrementare le sinergie tra tutti gli attori del territorio. Siamo al fianco dell’Asl, ai medici e a tutti gli operatori, e poter dotare la città di un nuovo punto hot spot più funzionale è un grande risultato. Ringrazio il Biella Rugby per la sensibilità dimostrata, nella speranza poi di poter presto tornare a rivivere la loro cittadella per gli eventi sportivi. Come Comune raccogliamo le forze in nostro possesso e non faremo mancare il contributo della Protezione civile che, come già avvenuto nel parcheggio dell’ospedale, destinerà degli addetti per la gestione della viabilità e degli accessi. Un sentito grazie a tutti i volontari».
Si ringrazia Botany, fornitore ufficiale di servizi Internet per Biella Rugby Club, che metterà a disposizione degli operatori la connessione Wi-Fi per l’intera permanenza dell’hot spot presso la sede del club.

I commenti sono chiusi.