BI24_2010/2020_DAL CIRCONDARIO. Candelo: ritorna la rassegna virtuale “La Parola chiave”, organizzata dall’associazione “Scrittori e Sapori”

Continua la rassegna “Le Parole Chiave” da un’idea di Laura Travaini, presidente dell’associazione Scrittori e Sapori e realizzata insieme alla Biblioteca Civica Don Candido Tara di Meina con, fra gli altri, la stretta collaborazione della biblioteca civica e del Comune di Candelo. Una vera e propria rassegna letteraria da remoto che si compone di una serie di incontri con autori o esponenti del mondo della cultura, arricchiti dalle presenze di figure del mondo enogastronomico, e contrassegnati da una parola, per l’appunto la parola chiave. Laura Travaini: “Ha avuto origine, questa rassegna, da un momento, quello della grande chiusura derivata dallo stato di emergenza Covid 19, di grossa difficoltà e inquietudine. Vuole guardare al futuro con occhi di speranza e ci accompagnerà per un intero anno, partendo dall’ottobre 2020 per raggiungere l’autunno del 2021. Mi auguro possa avere lunga vita e che, insieme alla cultura, ci aiuti a ritrovare qualche goccia di ottimismo. Per questo l’ho ideata”.
Gli appuntamenti, seppur virtuali, mirano fondamentalmente a mantenere uno stretto contatto tra gli autori e il pubblico dei lettori. Durante ogni incontro, dalle cucine, dalle cantine, dai laboratori usciranno un piatto e un vino, dedicati al protagonista dell’incontro. Ogni appuntamento si struttura come un’intervista condotta da Federica Mingozzi (giornalista, critico d’Arte e curatrice di mostre), con la possibilità di interagire attraverso la piattaforma Zoom ogni primo e terzo martedì del mese alle 18. Le persone interessate potranno accendere alla stanza virtuale, sede della presentazione, inviando una mail a leparolechiave@gmail.com. Il prossimo appuntamento in calendario: Martedi 1 dicembre h. 18. Ospite: Alessandro Serena. Conoscere, creare e organizzare circo, Franco Angeli. IL PIATTO: Il ristorante che non c’è chef Valerio Angelino Catella. IL VALORE AGGIUNTO – Le presenze uniche e speciali con Laura Travaini: Di Circo in Circo con Marco Migliavacca, Gabriella Piccatto, Liliana Bizzarro Florans. La Parola Chiave con Elena Mastretta: circo.
_L’AUTORE: ALESSANDRO SERENA
Alessandro Serena è docente di Storia del Circo all’Università degli Studi di Milano. Proviene da una famiglia di tradizione circense: è nipote della celebre Moira Orfei. Tra i protagonisti del primo teatro-circo in Italia, nel Duemila collabora con la Biennale di Venezia. Tra le sue produzioni, Ombra di luna, Il clown dei clown (con il famoso clown David Larible) e The Black Blues Brothers. È autore di speciali tv come quelli dedicati al Festival di Monte Carlo e al Cirque du Soleil. Direttore scientifico di Open Circus, sostenuto dal MiIBAC, ha pubblicato numerosi volumi tra cui Storia del Circo (Mondadori, 2008) e Consigli a un giovane clown (Mimesis, 2015).
_IL LIBRO
Valeria Campo, Alessandro Serena, Conoscere e organizzare circo, Franco Angeli. Un testo unico in Italia, che analizza le fasi organizzative, produttive, creative e di vendita delle diverse forme circensi, grazie anche ai contributi e alle testimonianze di artisti e organizzatori. Un libro per gli artisti che vogliono professionalizzare il proprio percorso, per coloro che si occupano di management del live show in tutte le sue forme, e per tutti coloro che desiderano approfondire la storia e i “dietro le quinte” del più grande spettacolo del mondo. Il circo è oggi in profonda trasformazione: nuovi protagonisti e nuove professionalità si affacciano in un sistema le cui origini risalgono all’antichità e al mito. Il circo affascina le platee di ogni continente e di ogni estrazione sociale, sia con il format classico, e i suoi 250 anni di storia, sia con forme inedite che invadono gli spazi teatrali e urbani, conquistando nuovi spettatori. In questo mutevole panorama, gli operatori dello spettacolo devono gestire le differenti declinazioni del circo, dai festival di strada ai grandi eventi, passando per i teatri e i tendoni, mentre gli artisti necessitano degli strumenti adeguati per affrontare un mercato che offre importanti opportunità. Questo libro fa un primo punto della situazione, con uno sguardo al mondo e particolare attenzione all’Italia, analizzando le fasi organizzative, produttive, creative e di vendita delle diverse forme circensi, grazie anche ai contributi e alle testimonianze di artisti e organizzatori. È rivolto agli artisti che vogliono professionalizzare il proprio percorso, a coloro che si occupano di management del live show in tutte le sue forme, e a tutti coloro che, affascinati da uno chapiteau felliniano o da una performance di circo contemporaneo piena di invenzioni, desiderano approfondire la storia e i “dietro le quinte” del più grande spettacolo del mondo.
_IL PIATTO di VALERIO ANGELINO CATELLA
Lo Chef Valerio Angelino Catella, nasce professionalmente frequentando l’Ist. Alberghiero di Trivero provenendo da una famiglia di pasticcieri ed albergatori con oltre 200 anni di tradizione alle spalle. Importanti esperienze professionali in Europa lo formano nei vari settori della gastronomia moderna. Nel frattempo si specializza in pasticceria artistica e cioccolateria conquistando piazzamenti da podio nei principali concorsi internazionali tra cui due medaglie di Bronzo ai Campionati Mondiali ed alle Olimpiadi Culinarie e tre d’argento agli Internazionali. Cessata l’attività di ristoratore grazie alla quale ha raggiunto ampi consensi di critica e clientela internazionale, ora si dedica alla libera professione come “Free-lance a chiamata” organizzando eventi, manifestazioni e corsi di cucina e pasticceria. Si occupa anche di interventi di consulenza e formazione nei canali HoReCa grazie ad una solida formazione gestionale e manageriale ed un’approfondita conoscenza della storia e cultura gastronomica maturata grazie al collezionismo gastronomico ed alla creazione di un proprio Museo, centro studi e biblioteca antiquaria sulla storia della gastronomia. Da anni è docente tecnico-pratico presso le più prestigiose scuole e centri didattici italiani nell’ambito gastronomico ed ama poter trasmettere il suo sapere anche attraverso corsi e dimostrazioni per appassionati. IL VALORE AGGIUNTO – Le presenze uniche e speciali con Laura Travaini: Marco Migliavacca, Gabriella Piccatto, Liliana Bizzarro.
_MARCO MIGLIAVACCA
Nasce a Novara il 3 marzo 1989. A 18 anni inizia a creare spettacoli dove giocoleria e magia si fondono e con una bella dose di coraggio inizia a proporsi a feste, eventi e festival. Negli anni perfeziona i suoi numeri di giocoleria, arricchendoli con numeri di fuoco e acrobatica.CIRQUE DU SOLEIL, ALLAVITA: attore fisico e carattere principale dello spettacolo (Expo Milano 2014 – 2015). Relatore al ciclo di Conferenze TEDX (Italia, Aprile 2016). Unico ospite italiano al LONDON BURLESQUE FESTIVAL (Londra 2016, 2017).
_SPROKJEES ENZO, LAMPIONAIO
Attore fisico e giocoliere per oltre 250 repliche in Tour (Belgio 2016 -2019), Acrobata al TEATRO REGIO DI TORINO, opera lirica PAGLIACCI, regia Gabriele Lavia (Torino, 2017). Acrobata alla Cerimonia di apertura delle Olimpiadi orientali di ASHGABAT (Turkmenistan AIMAG 2017). Clown, Attore e Carattere principale in HORSE DREAMING, regia di Mario Luraschi, direzione Antonio Giarola (Cina, 2019). Da gennaio 2020 tour in Belgio con lo spettacolo di Circo Teatro CLICK. Sprokjees Enzo, regia Pietro Chiarenza. In questi anni ha lavorato anche come performer in numerosi eventi in Italia e all’estero per enti pubblici e privati come ad esempio: Chicco, Artsana, Whirlpool, Jaeger-LeCoutre, Red Bull, Cavalli, Fairmont Hotel Montecarlo, Maserati, Sisal, Sisma, Versace.
_LILIANA BIZZARRO
Le sorelle Liliana e Rina Florans (alias Liliana e Caterina Bizzarro), dive d’altri tempi, ma ancora bellissime donne, che assieme ai fratelli rappresentano la famiglia titolare del Circo Città di Roma, hanno contribuito, proprio come altri esponenti del panorama circense, a scrivere una pagina di storia del circo italiano. La vecchia generazione vanta delle fortunate collaborazioni anche con Claudio Villa e con l’orchestra del grande Luciano Tajoli. All’epoca si erano inventati uno spettacolo circense di grande successo combinato con la musica italiana. E ora, la nuova generazione promette un grande spettacolo degno della tradizione, con delle performance mozzafiato a un ritmo serrato che non smettono mai di stupire il pubblico. Liliana Bizzarro è anche scrittrice e nel suo ultimo libro, “Il circo, la mia vita”, si presenta sotto un profilo più personale, ricordando gli affetti che l’hanno riguardata e coinvolta in prima persona. Il volume è ricco di aneddoti.
_GABRIELLA PICCATTO
Illustratrice e pittrice, consegue il diploma di Maturità artistica e il diploma di laurea all´Accademia di Belle Arti di Torino. Collabora con il Corriere dei Piccoli realizzando una serie di fiabe e fumetti. Illustratrice per le case editrici:De Agostini e Fratelli Fabbri Editore. Opera come visualaiser per agenzia pubblicitarie. Nel campo del restauro esegue interventi di integrazione pittorica. Ha eseguito diversi trompe-l’oeile lavori di decorazione in spazi pubblici e privati. Conduce laboratori di pittura ed acquerello per bambini e adulti in diversi ordini scolastici dalle scuole primarie all’Accademia di Belle Arti, senza mai dimenticare la sua passione per la pittura. Ha fatto parte della compagnia circense del Cirque Bidon e in molte sue opere ha ritratto il circo. Dal 1974 una carovana di carrozzoni trainati da cavalli su cui viaggiano giocolieri, acrobati, cantastorie e galline e altri animali da cortile, attraversa l’Europa al ritmo di 25 chilometri al giorno, battendo vie secondarie e di campagna mentre poco distante imperversa la velocità della vita moderna. È il Cirque Bidon, tra le più note compagnie di circo d’Europa, fondato dal circense autodidatta François Rauline, detto anche Monsieur Bidon, e simbolo di un teatro che ancora sa regalare lentezza, sogno e poesia. Questo circo speciale, senza tendone e senza recinti, invita il pubblico a portare da casa un cuscino per stare più comodi sulle gradinate e sui tappeti. Il virtuosismo degli acrobati si fonde con la raffinatezza delle illustrazioni circensi create da Gabriella Piccatto.

I commenti sono chiusi.