BI24_2010/2020_VOCI DA ROMA. Morrone e Molinari, Lega: “Bonafede non può più ignorare la situazione delle carcere piemontesi e valdostane”

_Jacopo Morrone, Riccardo Molinari (Lega con Salvini)
“Il ministro Bonafede non può continuare a ignorare la situazione drammatica che vivono i penitenziari del Piemonte e della Valle d’Aosta. Gli istituti sono di fatto abbandonati, con carenze di organico importanti e in molti casi senza direttore e comandante, come succede ad Aosta Brissogne, Cuneo, Ivrea, Novara, al carcere minorile F. Aporti di Torino.
Tale situazione è pericolosa, alla luce della crescita dei contagi, e non più sostenibile per gli agenti penitenziari, costretti a turni estenuanti ed esposti ad aggressioni. Chiediamo al ministro la convocazione di un tavolo per risolvere concretamente il problema che, arrivati a questo punto, richiederebbe di dichiarare lo stato d’emergenza”.

I commenti sono chiusi.