BI24_2010/2020_DA CONFARTIGIANATO. La Prefettura sulla possibilità di raggiungere attività fuori dal comune: “Se si trovano lungo il tragitto che si fa…”

Covid, lockdown, dpcm, zone rosse, spostamenti: nella confusione generale di questi giorni, Confartigianato Biella aveva chiesto chiarimenti alla Prefettura e questi chiarimenti, alla fine, sono arrivati, da parte della dottoressa Franca Tancredi e dal suo staff, portando un po’ di chiarezza sia fra coloro che hanno un’attività che tra i tanti cittadini che, spostandosi anche in questi giorni, non sanno se possono fermarsi a fare compere, nel tragitto che li porta verso il lavoro o che li riporta verso casa.
“Si ritiene – è la spiegazione giunta dagli uffici di via Repubblica – che possano essere raggiunte, dalla clientela, le attività economiche del commercio al dettaglio ed i servizi alla persona che si trovino lungo il percorso degli spostamenti consentiti e anche in occasione degli stessi, in quanto quegli spostamenti siano originati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o motivi di salute. In tali evenienze, difatti, esigenze di ragionevolezza impongono di considerare come legittimo e giustificato usufruire delle attività economiche e dei servizi che si trovano in prossimità del luogo già raggiunto per le consentite motivazioni fissate dal citato disposto normativo”.

I commenti sono chiusi.