BI24_2010/2020_CRONACA. Biella: coppia di rapinatori marocchini arrestati dalla polizia, per aver malmenato un uomo prima di rubargli il cellulare

Arrestati in flagranza di reato, per aver malmenato un uomo prima di rubargli il cellulare. E’ terminato così, con le manette ai polsi, il fine settimana di due marocchini di 23 e 29 anni, che domenica sera, mentre passeggiavano per il centro del capoluogo, non hanno trovato di meglio da fare, che compiere una rapina a colpi di schiaffi e pugni.
Peccato per i due, che la loro vittima non abbia perso né tempo, né lucidità: si è subito recato in Questura, spiegando l’accaduto al personale in servizio e descrivendo con dovizia le fattezze dei suoi assalitori. Che nel giro di pochi minuti sono stati rintracciati da due pattuglie della Squadra volanti.
Alla vista della Polizia, i due stranieri hanno cercato di consegnare il cellulare appena rapinato ad una donna che si trovava con loro, ma lo “smartphone” è caduto a terra ed è stato subito raccolto dagli agenti che, dopo essersi accertati che si trattasse di quello indicato poco prima dall’uomo rapinato, hanno proceduto ad arrestare la coppia di marocchini.

I commenti sono chiusi.