BI24_2010/2020_DALL’ASL BIELLA. Presentato il sito “salutepiemonte”, il portale che conserva la storia clinica di tutti i pazienti dell’ospedale

Sono state presentate questa settimana in occasione di una conferenza stampa virtuale promossa in collaborazione con l’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte tutte le potenzialità racchiuse nel portale www.salutepiemonte.it: la porta di accesso per poter consultare, stampare e archiviare i referti medici senza doversi recare agli sportelli. All’incontro Virtuale ha partecipato anche l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi e i direttori generali delle Asl di Vercelli e Biella.
Al centro del sistema è il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), lo strumento che permette di tenere traccia della storia clinica dei pazienti. Tramite il portale – raggiungibile da Pc, tablet e smartphone all’indirizzo www.salutepiemonte.it – gli utenti potranno usufruire di numerose possibilità: consultare, stampare e archiviare i referti medici senza dover passare dallo sportello; scegliere o cambiare il proprio medico di base; visualizzare e modificare gli appuntamenti per le vaccinazioni anche dei figli; pagare il ticket; vedere e stampare le ricette per farmaci, visite ed esami da qualsiasi dispositivo; delegare una persona di fiducia a utilizzare i servizi on line; autocertificare il diritto all’esenzione per reddito e molto altro.
“Abbiamo investito da tempo – ha sottolineato il commissario dell’Asl di Biella Diego Poggio – sulla sanità digitale perché siamo consapevoli che rappresenti il futuro su cui puntare. Già dal 2018 abbiamo fatto in modo che i servizi digitali fossero integrati anche sui totem multifunzione che abbiamo installato in diversi punti dell’Azienda, sia in ospedale che sul territorio”.
In questo momento i cittadini biellesi accedendo al proprio Fascicolo Sanitario possono: visualizzare i referti di radiologia con allegate le immagini, i referti di laboratorio analisi, le schede vaccinali, l’attestato storico vaccinale e gli esiti degli screening. E’ previsto per i primi mesi del prossimo anno il completamento delle attività di invio al Fascicolo sanitario con i referti di Anatomia patologica, di specialistica ambulatoriale, il verbale di pronto soccorso, il verbale operatorio e la lettera di dimissione nel caso di ricoveri. L’invito ai cittadini è quello di implementare l’utilizzo di questi servizi attraverso www.salutepiemonte.it per ottimizzare la meglio il proprio tempo. Per richiedere e ottenere le credenziali SPID occorre essere in possesso di: indirizzo e-mail; numero di telefono del cellulare che si usa normalmente; documento di identità valido (uno tra: carta di identità, passaporto o patente); tessera sanitaria con il codice fiscale.
È necessario collegarsi a www.spid.gov.it e scegliere di registrarsi sul sito web degli Identity Provider che rilasciano le credenziali. SPID. I cittadini che sono già in possesso delle credenziali di Sistemapiemonte (username, password e pin) o che hanno attivato la Tessera Sanitaria – Carta nazionale dei servizi o che possiedono la Carta di Identità Elettronica possono accedere direttamente ai servizi.

I commenti sono chiusi.