BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO. Progetto “CuoreInForma”: al via la posa delle postazioni per 12 defibrillatori, 10 dispositivi in città, 2 ad Oropa

A Biella sono in arrivo dodici defibrillatori. Dieci sono destinati in centro città e due al Santuario di Oropa. A partire dai prossimi giorni l’ufficio tecnico della Città di Biella procederà con la realizzazione delle postazioni: un investimento di quasi 10 mila euro (tra opere edili e di allacci elettrici) per consentire il completamento del progetto “CuoreInForma”, voluto fortemente dal sindaco Claudio Corradino grazie al coinvolgimento della società specializzata ItalianMedical SystemSrl e alla straordinaria disponibilità e risposta giunta a supporto dalle partite Iva della città che posizioneranno il proprio logo-immagine sui totem che ospiteranno i defibrillatori.
Il finanziamento totale alla fine ha consentito la posa di ben dodici defibrillatori semiautomatici di ultimissima generazione, dispositivi salvavita che consentono di incrementare notevolmente il grado di sicurezza della salute di tutti i cittadini. Queste le postazioni definitive dove verranno installati i dispositivi: piazza Martiri (portici del teatro Sociale), portici di Palazzo Oropa (via Italia), via Rosselli (parcheggio fronte Itis Q. Sella), piazzale ingresso stazione ferroviaria San Paolo, ingresso biblioteca (piazza Curiel), mercato di piazza Falcone, ingresso museo del Territorio Biellese, piazza Cisterna al Piazzo, giardini Arequipa e giardini Zumaglini (vicinanze ufficio Atl).
E’ volontà dell’amministrazione comunale e dei titolari del progetto “Cuore in forma ®” organizzare una cerimonia pubblica per ringraziare ogni singola partita Iva che ha deciso di aderire al progetto, a cui verrà consegnato un attestato di riconoscimento, non appena ci sarà un allentamento delle limitazioni agli eventi pubblici per via della crisi sanitaria in corso.
Spiega il sindaco Claudio Corradino: “I tempi, complice il Coronavirus, si sono fin troppo dilungati e di questo sono dispiaciuto: perché si tratta di dispositivi che in caso di emergenza possono davvero essere utili per tutta la cittadinanza. Abbiamo autorizzato il via libera dei lavori e non appena sarà possibile organizzeremo un evento per ringraziare tutti coloro che ci hanno supportato in questa iniziativa”. Il primo cittadino aveva inviato negli scorsi mesi una lettera, a sua firma, spiegando la finalità del progetto: “Lo farò personalmente, non appena sarà possibile – conclude il sindaco Corradino -, ma colgo l’occasione per iniziare a ringraziare sentitamente sin da ora tutte le aziende che hanno capito la bontà del progetto e la ItalianMedical System Srl per l’essenziale coordinamento”.

I commenti sono chiusi.