BI24_2010/2020_NO AL LOCKDOWN/4. E se mi multano? Nessuna paura: autocertificazioni e Dpcm sono illegali e le contravvenzioni vengono annullate

_Roberto Scucca
Come avete potuto leggere negli articoli precedenti, con i dpcm, le restrizioni e le autocertificazioni, il Governo Conte e chiunque lo spalleggi, compie una serie di reati lunga un chilometro, prima fra tutti il tradimento della Costituzione Italiana. Bisogna quindi essere fermi, pur rispettando le norme di distanziamento sociale, nel far valere i propri diritti.
Vi chiedono l’autocertificazione? Per farlo devono consegnarvi una richiesta scritta con le generalità dell’agente che vi trovate di fronte. L’agente si rifiuta di farlo? Sta commettendo un vero e proprio reato, gravissimo, alla luce del sole. Se continuate a rifiutarvi vi multano? Non abbiate paura, non preoccupatevi, non fatevi intimorire da cifre e ammende: già durante il primo lockdown, migliaia di sanzioni comminate da Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza e Polizia Locale, sono state velocemente annullate perché palesemente anticostituzionali.

I commenti sono chiusi.