BI24_2010/2020_NO AL LOCKDOWN/2. I Dpcm di Conte: non hanno alcun valore, violano la Costituzione e non possono essere convertiti in legge

_Roberto Scucca
L’obbligo di autocertificazione NON È PRESENTE nel decreto Legge. Le forze dell’ordine non possono dichiarare il Falso. Atto gravissimo. L’autocertificazione proposta dalle forze dell’Ordine precompilata viola totalmente la legge 445/2000.
Articolo 49 comma 1 costituzione dice che le autocertificazioni medico sanitarie non sono legali perché non si può autocertificare uno stato di salute. Art.2 costituzione: La costituzione e la repubblica garantiscono i diritti inviolabili dell’uomo.
Nel DL 19/2020 viene “sconsigliato” di uscire. Non può esistere OBBLIGO a non uscire di casa, in quanto in netto contrasto con la COSTITUZIONE e di conseguenza nel decreto non potevano assolutamente scrivere qualcosa contro la legge.
Art.10 costituzione: L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del Diritto Internazionale. Art.13 costituzione. La Libertà Personale è INVIOLABILE. Art.16 costituzione. Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente su tutto il suolo Italiano. Le forze dell’ordine dichiarando che è necessario “giustificare” i motivi dello spostamento dichiarano il falso e mettono a repentaglio le leggi costituzionali.
Le deroghe in forze a questo DECRETO LEGGE alla Costituzione NON SONO ATTUABILI con un DCPM. Le regioni NON POSSONO in alcun modo ordinare, obbligare e sostituirsi alla legge. Non esiste obbligo di guanti e mascherina. Non esiste alcun obbligo di restare a casa.
Queste competenze NON RIENTRANO in nessun modo nelle prerogative dell’Amministrazione Regionale. Per poter LIMITARE dei diritti costituzionali, serve una LEGGE che faccia una modifica costituzionale o una deroga alla legge in stato di “Emergenza”.
Art.78 della Costituzione dice che l’UNICO stato di Emergenza riconosciuto in Italia per cui si può dare al Governo poteri straordinari NON È UNO STATO DI EMERGENZA SANITARIA, ma uno STATO DI GUERRA. OMS ha dichiarato uno stato di “Pandemia” ma non ha dichiarato uno stato di “Guerra” che viene ripetuto a spron battuto dai media e dalle TV in modo FALSO! Nulla è stato dimostrato in modo COMPROVATO e UFFICIALE.
Prima ancora del primo contagiato a Codogno a Febbraio, il Governo a Gennaio aveva già dichiarato lo stato di Emergenza fino al 31 Luglio, anticostituzionale perché previsto SOLO a fronte di una dichiarazione di GUERRA. Manca quindi OGNI presupposto per fare una legge che violi art 2,10,13,16 della Costituzione.

I commenti sono chiusi.