BI24_2010/2020_OFFERTE DI LAVORO. Cossato: il Comune cerca un dirigente per il comando di Polizia Locale. Il 23 novembre si terranno i colloqui

AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA IDONEATIVA COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO E DETERMINATO (TRE ANNI, PROROGABILE PER ANNI UNO), EX ART. 110, COMMA 1, D. LGS. 267/2000, IN DOTAZIONE ORGANICA, DI DIRIGENTE DEL SETTORE AREA TECNICA E SERVIZI AL TERRITORIO
IL DIRIGENTE
Visti: – l’art. 110, comma 1, del D.lgs. 267/2000; – il vigente Regolamento degli Uffici e dei Servizi; – la deliberazione G.C. n. 108 del 01/09/2020, con la quale si è modificato il Piano Triennale del fabbisogno del personale per gli anni 2020-2021-2022 e il Piano occupazionale per l’anno 2020; in esecuzione della determinazione n. 1124 del 02/11/2020
RENDE NOTO
Art. 1 Indizione dell’Avviso Pubblico
È indetto avviso pubblico di procedura idoneativa comparativa, per la copertura a tempo pieno e determinato ai sensi dell’art. 110 comma 1, del D.Lgs. 267/2000, di n. 1 posto di Dirigente da destinare al Settore Area Tecnica e Servizi al Territorio, per un periodo di anni tre, eventualmente prorogabile per anni uno. La presente procedura è finalizzata alla formazione di una valutazione idoneativa comparativa dei candidati con carattere meramente orientativo da sottoporre al Sindaco per il conferimento dell’incarico Dirigenziale.
Essa pertanto non ha natura di concorso e non darà luogo a formazione di una graduatoria di merito né all’attribuzione di punteggi. Il Dirigente eserciterà le funzioni ed assumerà le responsabilità previste dall’art. 107 del D. Lgs. n. 267/2000, nonché dalle vigenti norme legali e contrattuali in materia di funzioni dirigenziali, in qualità di responsabile del succitato Settore. Ai fini dell’individuazione dell’ambito di competenza, si fa espresso riferimento alle linee funzionali assegnate al Settore Area Tecnica e Servizi al Territorio, come da vigente Regolamento degli Uffici e dei Servizi, consultabile sul sito web dell’Ente www.comune.cossato.bi.it.
Il Servizio di Polizia Municipale è incardinato nel Settore Area Tecnica e Servizi al Territorio, tuttavia, nel rispetto del principio di separazione tra funzioni di indirizzo politicoamministrativo e funzioni attinenti la gestione operativa dei servizi di sicurezza urbana, il Comandante del Corpo di Polizia Municipale dipende unicamente dal Sindaco ed è responsabile verso il Sindaco dell’addestramento, della disciplina e dell’impiego tecnicooperativo degli appartenenti al Corpo.
Il presente avviso è emanato nel rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, così come previsto dall’art. 35 del D.Lgs. n. 165/2001 e dal D.Lgs. n. 198/2006 e in osservanza delle disposizioni in materia di assunzioni obbligatorie di cui alla Legge 12 marzo 1999 n. 68.
Art. 2 Trattamento economico
Il trattamento economico è equivalente a quello previsto, dai vigenti Contratti Collettivi Nazionali e decentrati, per l’Area II della dirigenza del Comparto Regioni ed Autonomie Locali. Pertanto la struttura della retribuzione, articolata su tredici mensilità, si compone di: • stipendio tabellare € 43.310,90; • indennità di vacanza contrattuale 2010 e 2019 pari a € 617,89; • assegno per il nucleo familiare se dovuto; • retribuzione di posizione e retribuzione di risultato, come determinate in base alla disciplina del sistema di pesatura delle posizioni dirigenziali vigente nell’Ente, commisurate alle funzioni attribuite, alle connesse responsabilità, alla verifica dei risultati conseguiti in applicazione del sistema di misurazione e valutazione della performance, e comunque nei limiti delle risorse stanziate nel fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione ei di risultato area della dirigenza; • eventuali ulteriori indennità ed emolumenti previsti dalle vigenti disposizioni legislative. Il trattamento economico e tutti gli emolumenti sono sottoposti alle trattenute erariali, previdenziali e assistenziali a norma di legge.
Art. 3 Requisiti generali e specifici per l’ammissione
Per l’ammissione all’avviso pubblico è richiesto il possesso dei seguenti requisiti generali:
• cittadinanza italiana ai sensi del DPCM 7/2/1994 n. 174 articolo 1, comma 1, lettera b); • età non inferiore ad anni diciotto compiuti; • idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del profilo professionale ricercato; l’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego sarà effettuato da parte dell’Amministrazione con l’osservanza delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e ss.mm.ii, al momento dell’immissione in servizio; • non essere esclusi dall’elettorato politico attivo; • essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo (solo per i cittadini italiani di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);
• non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione o non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’art. 127, comma 1, lettera d), del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. n. 3/1957; non essere stati licenziati da una Pubblica Amministrazione ad esito di procedimento disciplinare o per giusta causa; • non aver riportato condanne penali od avere procedimenti penali in corso o sentenze di applicazione che possano impedire, secondo le norme vigenti, la costituzione e/o il mantenimento del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione, anche negli Stati di appartenenza o provenienza; • non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità e/o inconferibilità previste dal D. Lgs. n. 39/2013;. • non essere dipendente pubblico o privato collocato in quiescenza;
In aggiunta ai requisiti generali di cui al punto precedente è, inoltre, necessario che il candidato risulti in possesso dei requisiti specifici di seguito indicati: a) Titolo di studio: possesso di uno fra i seguenti titoli di studio, oppure titolo di studio a questi equiparati o equipollenti: Diploma di Laurea (DL) Vecchio Ordinamento in Architettura o Ingegneria civile o Ingegneria edile o Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio o Pianificazione Territoriale e Urbanistica o Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale o Urbanistica o titoli equipollenti ai sensi di legge ovvero Laurea specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM) equiparata ai sensi del D.M. 9 luglio 2009 ai Diplomi di Laurea (DL) Vecchio Ordinamento.
La dimostrazione dell’equiparazione è a cura del candidato il quale deve indicare nella domanda di partecipazione gli estremi del provvedimento normativo di equiparazione. I candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero possono partecipare purché il titolo di studio straniero sia stato dichiarato equipollente, con conseguente attribuzione di valore legale e rilascio dell’equivalente titolo di studio italiano, oppure sia stato riconosciuto ai sensi dell’art. 38,comma 3, del D. Lgs. n. 165/2001 con Decreto di equivalenza al titolo di studio richiesto dal presente bando. Per i candidati in possesso del titolo di studio conseguiti all’estero, l’assunzione sarà subordinata al rilascio, da parte dell’autorità competente, di un provvedimento di equivalenza del titolo posseduto al titolo richiesto dal presente avviso ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. n.165/2001. In tal caso il candidato dovrà dichiarare di avere avviato l’iter dell’equivalenza del proprio titolo di studio previsto dalla richiamata normativa.
b) Esperienza di servizio o professionale che rientri in uno dei seguenti punti:
• dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni che abbiano compiuto almeno cinque anni di servizio svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea; per i dipendenti delle amministrazioni statali reclutati a seguito di corso-concorso, il periodo di servizio è ridotto a quattro anni; • soggetti in possesso della qualifica di dirigente in enti o strutture pubbliche non ricomprese nel campo di applicazione dell’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 30 marzo 2001 n.165, che hanno svolto per almeno due anni le funzioni dirigenziali; • soggetti che hanno ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati in amministrazioni pubbliche, per un periodo non inferiore a cinque anni; • per i dipendenti di strutture private, aver svolto per almeno cinque anni le funzioni dirigenziali o di “quadro” o comunque aver prestato servizio in categoria contrattuale di massimo livello; • cittadini italiani che hanno maturato, con servizio continuativo per almeno quattro anni presso enti od organismi internazionali, esperienze lavorative in posizioni funzionali apicali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea.
c) E’ richiesta, altresì, la conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse (programmi di videoscrittura, di calcolo, navigazione su Internet, posta elettronica) e specifiche (software grafica vettoriale bidimensionale – CAD -, software per la gestione e pianificazione del territorio – GIS) , nonché la conoscenza, scritta e parlata, della lingua inglese.
Tutti i suddetti requisiti debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine indicato, nel presente avviso di selezione, per la presentazione della domanda. L’amministrazione si riserva la facoltà di prorogare il termine di scadenza dell’avviso pubblico o riaprire i termini stessi, nonché di sospendere o revocare il concorso bandito, con provvedimento motivato, quanto l’interesso pubblico lo richieda.
Art. 4 Domanda di ammissione
La domanda di ammissione, redatta in carta semplice secondo lo schema allegato al presente bando e disponibile sul sito del Comune di Cossato, deve essere sottoscritta.
Nella stessa i candidati devono dichiarare, sotto la loro personale responsabilità, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.ii. e, pertanto, consapevoli delle conseguenze penali previste dall’art. 76 dello stesso D.P.R. n. 445/2000 per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci:
• il nome ed il cognome (per le donne coniugate quello da nubile); • la data ed il luogo di nascita; • la residenza, con l’esatta indicazione del codice di avviamento postale, recapito telefonico, indirizzo posta elettronica e/o PEC;
• il possesso della cittadinanza italiana ai sensi del DPCM 7/2/1994 N. 174 articolo 1, comma 1, lettera b); • il Comune ove sono iscritti nelle liste elettorali ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; • di non aver riportato condanne penali e/o sentenze di applicazione della pena su richiesta e di non avere procedimenti penali in corso, anche negli Stati di appartenenza o provenienza, che possano impedire la costituzione e/o il mantenimento, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, del rapporto di lavoro dei dipendenti della Pubblica Amministrazione; in caso di sussistenza dovrà essere indicata comunque la natura delle condanne riportate ovvero i procedimento in corso o le sentenze di applicazione della pena su richiesta; • di non essere stato interdetto dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato; • di non essere stato destituito o dispensato o decaduto dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione; • di non essere stato licenziato da una Pubblica Amministrazione ad esito di procedimento disciplinare o per giusta causa; • i servizi prestati alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni, specificando le categorie e le eventuali cause di risoluzione dei precedenti rapporti di pubblico impiego; la dichiarazione va resa anche se negativa; • di essere fisicamente idoneo all’impiego; • la posizione nei riguardi degli eventuali obblighi militari; per coloro che abbiano prestato il servizio civile volontario di cui alla Legge n. 64 del 06/03/2001, precisare il periodo e presso quale Ente/Istituzione; • il codice fiscale; • il possesso del titolo di studio di cui all’art. 3, lett. a) del presente avviso, con indicazione dell’istituto presso il quale tale titolo è stato conseguito e la data di conseguimento; qualora si tratti di titolo equipollente, gli estremi di legge che prevedono l’equipollenza; • di possedere una delle esperienze di servizio o professionali di cui all’art. 3, lett. b); • di avere adeguata conoscenza della lingua inglese; • di avere adeguata conoscenza dei programmi e degli applicativi informatici più diffusi e specifici, di cui all’art. 3, lett. c); • di non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità e inconferibilità previste dal D. Lgs. n. 39/2013; • di non essere dipendente pubblico o privato collocato in quiescenza; • di aver preso visione del bando e di tutte le norme in esso contenute ed accettarle; • il recapito presso il quale devono, ad ogni effetto, essere rivolte le comunicazioni, completo di numero telefonico, dando atto che, in carenza della sopraddetta indicazione, le comunicazioni saranno fatte alla residenza dichiarata; • di aver preso visione dell’informativa sul trattamento e diffusione anche internet dei dati personali ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 13 del D.Lgs. n. 196/03 e del Regolamento UE 2016/79 del 27/04/2016, così come pubblicata nella home page del sito web Comune di Cossato, al percorso “Informative privacy”-“Settore Area Amministrativa e Servizi Finanziari”-“Candidati da considerare per il reclutamento del personale”, raggiungibile anche al seguente indirizzo https://www.comune.cossato.bi.it/it/page/informative-privacy; • di autorizzare il Comune di Cossato a rendere pubblici, mediante pubblicazione all’albo pretorio online e sul sito internet del Comune, i dati relativi alla selezione;
Nel caso che il candidato sia portatore di handicap, il medesimo dovrà specificare l’ausilio necessario per l’espletamento delle prove, in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi. Non è richiesta l’autenticazione della firma in calce alla domanda (DPR 28 dicembre 2000 n. 445).
TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE
Le domande di ammissione alla selezione, debitamente firmate (a pena di esclusione), redatte su carta semplice, secondo lo schema allegato al presente bando e disponibile sul sito web del Comune di Cossato, http://www.comune.cossato.bi.it , deve pervenire entro il termine perentorio delle ore 12 di mercoledì 18 novembre 2020. Qualora il termine di scadenza coincida con il giorno di sabato o di un giorno festivo, lo stesso si intende automaticamente prorogato alle ore 12.00 del primo giorno lavorativo utile.
La domanda dovrà essere presentata, con esclusione di qualsiasi altro mezzo, mediante una delle seguenti modalità: • consegna diretta agli Uffici Protocollo (lunedì-giovedì ore 9.00-12.15 e 14.00-15.30; venerdì ore 9.00-12.15) oppure U.R.P. del Comune di Cossato, Piazza Angiono n. 14, Cossato (BI), negli orari di apertura al pubblico (lunedì-giovedì ore 8.30-12.15 e 13.30-16.00; venerdì ore 8.30-13.00), eccetto che per il giorno di scadenza, in cui verrà segnato anche il relativo orario di consegna (che farò fede ai fini della verifica del rispetto dei termini di presentazione); • spedizione a mezzo raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Comune di Cossato – Ufficio Personale – Piazza Angiono n. 14 – 13836 COSSATO (BI), recante sul retro della busta l’indicazione “DOMANDA DI AMMISSIONE ALL’AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA IDONEATIVA COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO E DETERMINATO (TRE ANNI, PROROGABILE PER ANNI UNO), EX ART. 110, COMMA 1, D. LGS. 267/2000, IN DOTAZIONE ORGANICA, DI DIRIGENTE DEL SETTORE AREA TECNICA E SERVIZI AL TERRITORIO”. Nel caso in cui detto termine cada in un giorno in cui si abbia irregolare o mancato funzionamento degli uffici postali a seguito di sciopero o altra causa, lo stesso deve intendersi prorogato automaticamente al primo giorno di regolare ripresa del funzionamento degli uffici medesimi. Di tale evenienza è richiesta dall’Amministrazione apposita attestazione alla Direzione degli uffici postali interessati. Il Comune non assume responsabilità per la dispersione e/o smarrimento delle comunicazioni, dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili al fatto di terzi, per caso fortuito o di forza maggiore. Al fine del rispetto della scadenza fa fede la data del timbro postale;
• invio mediante Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo PEC del Comune di Cossato cossato@pec.ptbiellese.it, sottoscritta con firma autografa (scansionata) o sottoscritta digitalmente (con certificato di sottoscrizione in validità) con oggetto: “DOMANDA DI AMMISSIONE ALL’AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA IDONEATIVA COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO E DETERMINATO (TRE ANNI, PROROGABILE PER ANNI UNO), EX ART. 110, COMMA 1, D. LGS. 267/2000, IN DOTAZIONE ORGANICA, DI DIRIGENTE DEL SETTORE AREA TECNICA E SERVIZI AL TERRITORIO”, con il modulo di domanda e gli allegati in formato PDF in UN UNICO FILE, pena l’esclusione. In questo caso farà fede la data e l’orario di ricezione della casella di PEC del Comune di Cossato. Qualora l’intestazione della casella di posta non identifichi in maniera inequivocabile il candidato, deve essere altresì allegata copia della carta di identità, in corso di validità.
N.B.: Se il candidato dispone di firma digitale (ai sensi del D.lgs. 82/2005 Codice dell’Amministrazione digitale), quest’ultima integra il requisito della sottoscrizione autografa e della presentazione della copia del documento di identità. Se invece il candidato non dispone della firma digitale come sopra, la domanda di partecipazione – a pena di esclusione – dovrà risultare sottoscritta (firma AUTOGRAFA in calce) e corredata da fotocopia di documento di identità in corso di validità. Si consiglia di controllare che la documentazione scannerizzata sia perfettamente leggibile, in particolare la firma autografa, al fine di evitare motivi di esclusione per omissioni non sanabili.
Alla domanda di partecipazione dovranno essere obbligatoriamente allegati, pena l’esclusione:
a) curriculum vitae professionale e formativo, datato e sottoscritto, con la specificazione di tutte le esperienze lavorative maturate, del titolo di studio posseduto e di ogni altro titolo, idoneità o esperienza ritenuta utile ai fini di una compiuta valutazione dell’aderenza del candidato alla professionalità ricercata; i candidati potranno allegare ogni altra documentazione ritenuta utile a rappresentare e descrivere capacità, attitudini ed esperienze professionali acquisite; b) fotocopia di un documento di identità o di riconoscimento in corso di validità (fatta eccezione nel caso di sottoscrizione della domanda mediante firma digitale) c) certificazione medica attestante l’eventuale specifico handicap, pena la mancata fruizione del beneficio di ausili necessari e/o tempi aggiuntivi (solo per i candidati che richiedono di sostenere la prova con ausili e/o tempi aggiuntivi).
Casi di esclusione dei candidati:
non essere in possesso alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di ammissione, anche solo di uno dei requisiti sopra indicati; presentazione o spedizione della domanda oltre il termine di scadenza; mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione; dichiarazione relativa al titolo di studio posseduto non completa o poco chiara o che comunque non permetta di ricondurlo inequivocabilmente a quello richiesto dal bando di concorso; qualora le indicazioni contenute nella domanda risultino incomplete o irregolari e il concorrente non provveda al completamento o alla regolarizzazione entro i termini che gli saranno assegnati.
Art. 5 Esame delle domande
L’ammissione alla presente procedura è preceduta dall’istruttoria delle domande che consiste nella verifica del possesso dei requisiti e della documentazione previsti dal presente avviso come indispensabili per la partecipazione alla procedura medesima. L’ammissione, l’ammissione con riserva e/o l’esclusione dalla selezione sarà disposta dal Dirigente della struttura competente in materia di personale.
L’ammissione con riserva può essere disposta:
a) per sanatoria delle domande irregolari: in tal caso il Dirigente invita i concorrenti alla rettifica o integrazione delle domande irregolari, concedendo un termine perentorio per la sanatoria, fissato di regola non oltre la data prevista per l’espletamento della prima prova scritta. In questo caso, decorso inutilmente il termine perentorio per la sanatoria delle domande irregolari, il candidato è automaticamente escluso dal concorso;
b) in caso di obiettivi dubbi sui requisiti di ammissione: in tal caso lo scioglimento della riserva è subordinato alla verifica dell’effettivo possesso dei requisiti richiesti.
L’ammissione alla procedura idoneativa comparativa sarà resa nota ai candidati dal giorno giovedì 19 novembre 2020 con valore di notifica a tutti gli effetti, tramite pubblicazione all’Albo pretorio on-line e sul sito web del Comune di Cossato, http://www.comune.cossato.bi.it, nella sezione “Amministrazione Trasparente” voce “Bandi di concorso”-“Bandi di concorso”. La motivata esclusione verrà comunicata personalmente all’indirizzo pec o mail (o all’indirizzo di residenza o recapito) indicato dal candidato nella domanda di partecipazione.
Art. 6 Modalità di espletamento della procedura
All’esame delle candidature e al colloquio procede un’apposita Commissione nominata ai sensi dell’art. 54 del vigente Ordinamento degli Uffici e dei Servizi, che sarà resa nota ai concorrenti mediante pubblicazione all’Albo pretorio on-line e sul sito web del Comune di Cossato, http://www.comune.cossato.bi.it, nella sezione “Amministrazione Trasparente” voce “Bandi di concorso”-“Bandi di concorso.
La Commissione procede ad apposito processo comparativo, sulla base di curriculum e colloquio. Procede in particolare alla:
– valutazione del percorso professionale e di studi, avendo come riferimento l’ambito di attività ascrivibile all’incarico dirigenziale da ricoprire e qualificate esperienze di lavoro strettamente attinenti alla posizione specifica da ricoprire; – verifica dell’attitudine e della capacità dei partecipanti ad individuare ed adottare le soluzioni più appropriate sotto il profilo della legittimità, della convenienza, economicità e sostenibilità organizzativa, in relazione a particolari ambiti operativi riferiti alle attività istituzionali dell’ente ed alla posizione da ricoprire.
Gli ambiti di competenza su cui si orienterà il colloquio avranno a riferimento le linee funzionali del Settore Area Tecnica e Servizi al Territorio di cui al documento “Allegato A)” del vigente Ordinamento degli uffici e dei servizi.
Il colloquio con la Commissione si terrà, salvo diverso avviso, il giorno lunedi 23 novembre 2020, a partire dalle ore 10.00 presso la sala Eventi di Villa Ranzoni, Via Ranzoni s.n.c., Cossato (BI) ovvero in modalità telematica secondo le disposizioni che saranno indicate con apposito avviso ai candidati. Eventuali modifiche alle sopraindicate date saranno comunicate mediante pubblicazione all’Albo pretorio on-line e sul sito web del Comune di Cossato, http://www.comune.cossato.bi.it, nella sezione “Amministrazione Trasparente” voce “Bandi di concorso”-“Bandi di concorso” dal giorno giovedì 19 novembre 2020.
La mancata presentazione del candidato nella data, ora e luogo indicati per i colloqui ovvero il mancato collegamento telematico nella data e ora stabiliti, sarà considerata come rinuncia a partecipare alla procedura idoneativa comparativa e verrà escluso dalla medesima, anche se la mancata partecipazione fosse dipendente da causa di forza maggiore. I candidati dovranno presentarsi, a pena di esclusione, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità.
Al termine del processo comparativo, la Commissione redigerà una relazione, contenente una valutazione idoneativa comparativa dei candidati circa il possesso in capo a ciascun candidato di esperienze,attitudini, conoscenze, e capacità in relazione agli ambiti operativi riferiti alle attività istituzionali dell’ente ed alla posizione da ricoprire, La relazione, il cui contenuto ha carattere meramente orientativo, evidenzierà all’attenzione del sindaco un eventuale nucleo ristretto di profili di candidatura ( non superiore a cinque) secondo un criterio di adeguatezza rispetto all’incarico da ricoprire, E’ escluso che la procedura abbia natura di concorso; non saranno attribuiti punteggi né formata una graduatoria di merito.
Il Sindaco si riserva l’effettuazione di un ulteriore colloquio di approfondimento con i candidati anche in modalità telematica. Le comunicazioni relative alla convocazione per l’eventuale colloquio con il Sindaco verranno inviate a mezzo mail all’indirizzo di posta elettronica indicato dai candidati nella domanda di ammissione, con un preavviso di almeno due giorni e saranno pubblicate all’Albo pretorio on-line e sul sito web del Comune di Cossato, http://www.comune.cossato.bi.it, nella sezione “Amministrazione Trasparente” voce “Bandi di concorso”-“Bandi di concorso”. In osservanza alle disposizioni in materia di tutela della riservatezza l’elenco sarà epurato dei dati personali sostituiti con i codici identificativi assegnati ai candidati.. I candidati dovranno presentarsi al colloquio muniti di documento di riconoscimento in corso di validità. Il Sindaco individua, con proprio atto motivato, il candidato con il quale stipulare il contratto individuale di lavoro a tempo determinato.
Ai fini della sottoscrizione del contratto l’Amministrazione procederà alla verifica del possesso dei requisiti dichiarati nella domanda dall’interessato. Il presente procedimento non dà luogo alla formazione di una graduatoria di merito poiché finalizzato unicamente all’individuazione della parte contraente legittimata alla stipulazione del contratto individuale di lavoro subordinato a tempo determinato.
Il nominativo del candidato individuato dal Sindaco sarà quindi pubblicato all’Albo pretorio on-line e sul sito web del Comune di Cossato, http://www.comune.cossato.bi.it nella sezione “Amministrazione Trasparenza” voce “Bandi di concorso”-“Bandi di concorso”: tale pubblicazione vale quale comunicazione dell’esito del procedimento. Tutte le comunicazioni di cui ai punti precedenti hanno valore di notifica a tutti gli effetti e non seguiranno ulteriori comunicazioni.
Art. 7 Assunzione in servizio e verifica dei requisiti
L’effettiva assunzione in servizio del candidato dichiarato vincitore è, comunque, subordinata:
• all’accertamento del possesso dei requisiti, delle condizioni e degli stati dichiarati dagli interessati nella domanda di ammissione; il riscontro delle dichiarazioni mendaci o la mancanza dell’effettivo possesso dei requisiti produrrà l’esclusione dalla selezione, nonché eventuali conseguenze di carattere penale. L’Amministrazione potrà disporre, in qualunque momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti prescritti;
• all’esito della visita medica preventiva di idoneità intesa a constatare, ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008, l’assenza di controindicazioni alle mansioni cui gli stessi saranno destinati;
• alla concreta possibilità di procedere all’assunzione da parte dell’Amministrazione, in relazione alle facoltà assunzionali che le vigenti disposizioni in materia di reclutamento negli Enti Locali consentiranno di attuare.
Espletate le procedure di cui sopra, il candidato vincitore sarà invitato, di norma a mezzo raccomanda A.R. o PEC, a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro entro il termine indicato dalla Amministrazione Comunale ed assumere servizio nella data stabilita dal contratto stesso, pena l’esclusione dalla procedura di selezione.
Il rapporto di lavoro sarà costituito e regolato da un contratto individuale di lavoro a tempo determinato redatto in forma scritta conformemente a quanto previsto dall’art. 14 del CCNL Regioni – Enti Locali Area della Dirigenza. All’atto dell’assunzione, nel contratto individuale di lavoro, il soggetto individuato dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato. Nel caso in cui il soggetto individuato risulti essere già dipendente del Comune di Cossato, lo stesso potrà richiedere di essere collocato in aspettativa non retribuita fino alla scadenza del nuovo incarico dirigenziale. La mancata presentazione in servizio entro il termine stabilito nel contratto di lavoro costituisce giusta causa di immediata risoluzione del rapporto di lavoro senza diritto ad alcuna indennità; in nessun caso possono essere concesse proroghe per l’assunzione in servizio.
Art. 8 Norme finali e di rinvio
L’amministrazione si riserva la facoltà, con provvedimento motivato e qualora ne ricorressero le condizioni, per incompatibilità con le sopravvenute esigenze organizzative della stessa o per altra causa ostativa, di non dar corso alla procedura selettiva. Per le stesse ragioni rimane comunque facoltà insindacabile dell’Ente il non concludere la procedura selettiva e/o indire una eventuale nuova procedura ove intervengano nuove circostanze che lo richiedano. Per quanto non espressamente previsto nel presente bando si rimanda al vigente Ordinamento degli Uffici e dei Servizi del Comune di Cossato, nonché alle altre norme vigenti in materia di pubblico impiego. Il presente avviso costituisce ad ogni effetto comunicazione di avvio del procedimento, ai sensi dell’art. 7 della legge n. 241/1990, una volta che sia intervenuto l’atto di adesione allo stesso da parte del candidato, attraverso la presentazione della domanda di ammissione.
Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 8 della legge n. 241/1990, si informa che il Responsabile del procedimento relativo all’avviso pubblico in oggetto è il Sig. Christian MOSCA, Funzionario Direttivo Amministrativo dell’Ufficio Organizzazione e Personale – Supporto al Nucleo di Valutazione.
Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30/06/2003 n. 196 e dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/79 del 27/04/2016, si rende noto che il trattamento dei dati personali avviene per l’espletamento dei soli adempimenti connessi al presente procedimento, nella piena tutela dei diritti e della riservatezza delle persone, come da informativa pubblicata nella home page del sito web Comune di Cossato, al percorso “Informative privacy”-“Settore Area Amministrativa e Servizi Finanziari”-“Candidati da considerare per il reclutamento del personale”, raggiungibile anche al seguente indirizzo https://www.comune.cossato.bi.it/it/page/informative-privacy.
Ogni altra informazione relativa al presente bando può essere richiesta all’Ufficio Personale (tel. 015-9893205): e-mail personale@comune.cossato.bi.it.

I commenti sono chiusi.