BI24_2010/2020_SARTORIA TURISTICA: il progetto farà rivivere i personaggi storici della città. Si parte dal generale Alessandro La Marmora

L’Amministrazione di Biella, assessorato al Turismo, ha il piacere di annunciare la nascita del progetto “Sartoria Turistica”. L’iniziativa si pone l’obiettivo di destinare alle guide turistiche, attraverso il coinvolgimento dell’Azienda turistica locale, una serie di costumi storici dei personaggi che hanno fatto la storia del Biellese. Il primo costume, pronto all’esordio, fa rivivere la figura del generale Alessandro La Marmora, nato nel 1799, grande figura del Risorgimento Italiano, ideatore e fondatore del Corpo dei Bersaglieri.
Dopo la creazione della divisa di Alessandro La Marmora, seguiranno altri personaggi: i costumi potranno essere in futuro utilizzati dalle guide per regalare ai turisti esperienze interattive nella visita della città, conoscendo da vicino i personaggi simbolo. Il cammino è solo all’esordio, ma di un percorso ben definito e valevole come tentativo per regalare una nuova offerta per gruppi e visitatori.
Il Comune tramite l’assessore Barbara Greggio ha avviato un tavolo legato a “Sartoria Turistica” coinvolgendo oltre all’Atl di Biella, Valsesia e Vercelli, la sezione di Biella dell’Associazione Nazionale dei Bersaglieri, le guide turistiche, la Confartigianato e il Centro Studi Generazioni e Luoghi. L’iniziativa ha subito trovato il sostegno del Centro Commerciale I Giardini, nella persona del direttore Luca Iori. La divisa è invece stata realizzata dalla Sartoria Angela Maltese di Valdilana.
Nella giornata di sabato la Città di Biella, attraverso i suoi canali di comunicazione, e tutti gli attori del tavolo, lanceranno un contenuto multimediale che lancerà il progetto “Sartoria Turistica”. Alessandro La Marmora tornerà a rivivere lungo le strade della Città di Biella, a interpretare il personaggio la guida escursionistica Marco Macchieraldo.
Spiega l’assessore al Turismo Barbara Greggio: “Oggi annunciamo un sogno turistico, che diventa realtà, abbiamo deciso di coniugare il fascino delle guide, il piacere di una visita nella nostra bellissima città e la storia. Oggi facciamo esordio con la figura del generale Alessandro La Marmora, che ha segnato un grande passo non solo nella storia del Biellese ma di tutto il Paese. Il progetto prevede di realizzare una serie di abiti storici da destinare alle guide turistiche, divise che potranno essere utilizzate per far diventare ludico, piacevole e interessante il momento dedicato ai turisti”.
Marco Macchieraldo, guida escurisionistica: “Mi è stato chiesto di coinvolgere tutto il mio corpo e tutta la mia mente per portarvi alla scoperta del generale La Marmora, entrando nella parte, grazie al lavoro del Comune e di chi ha creduto nel progetto. E’ il miglior modo per portare in giro il nome di Biella e dei Bersaglieri”.
Luca Iori, direttore del Centro Commerciale I Giardini: “In collaborazione con il Comune di Biella, il centro commerciale ha sposato in pieno l’iniziativa di “Sartoria turistica” al fine di creare un’unità di intenti tra pubblico e privato, è l’inizio di una lunga strada. Abbiamo sposato questo progetto con l’assessore Greggio e con chi ha permesso la realizzazione di questo costume, deve essere l’inizio per far rivivere la città e far conoscere Biella anche ai turisti da fuori”.
Giuliano Lusiani, presidente Associazione Nazionale dei Bersaglieri, sezione di Biella: “Dopo tanti anni di militanza nel corpo dei Bersaglieri sono onorato di poter trascorrere qualche secondo vicino all’effige del nostro fondatore, messo a nuovo da parte dell’amministrazione comunale che ringrazio perche se ha deciso di partire dai Bersaglieri vuol dire che contano molto per la città”.
Christian Clarizio, consigliere Atl Biella Valsesia e Vercelli: “In collaborazione con il Comune di Biella l’Atl avrà a disposizione i costumi che le guide potranno indossare, in modo da rendere ancora più realistico il viaggio dei turisti nel nostro territorio”.
Cristiano Gatti, presidente Confartigianato Biella: “Ricordiamo un personaggio storico, grazie all’iniziativa del Comune di Biella. Come Confartigianato abbiamo accettato questo invito perché crediamo nel nostro territorio e abbiamo coinvolto una delle sartorie migliori, la Sartoria Angela Maltese, che magistralmente ha riprodotto la divisa del generale La Marmora”.
Claudio Parola, Sartoria Maltese: “Ci è stato affidato un compito impegnativo, abbiamo riprodotto la divisa del generale La Marmora, ringraziamo per l’aiuto della raccolta del materiale storico il presidente Giuliano Lusiani ed Elena Gallo del Centro Studi Generazioni e Luoghi – Archivi Alberti La Marmora”.
Francesco Alberti La Marmora: “Alessandro La Marmora fu, tra i suoi fratelli, il più amato dagli italiani e lo è ancora oggi. Sono lusingato, come suo erede, che la Città di Biella abbia deciso di scegliere lui come primo personaggio di un progetto di valorizzazione turistica legata all’accoglienza e di una sperimentazione che darà grandi risultati”.

I commenti sono chiusi.