BI24_2010/2020_LA QUESTIONE. Biella: Chiavazza, da ieri, non ha più i suoi tradizionali e storici pini marittimi di piazza XXV Aprile

Da ieri, Chiavazza non possiede più un pezzo – comunque importante – della sua storia. Il Comune ha infatti provveduto a tagliare gli ultimi grandi pini marittimi che facevano bella mostra di sé da decenni in piazza XXV Aprile: alcuni, erano già stato abbattuti, quelli rimasti sono stati rimossi proprio in queste ore.
Un intervento che non ha incontrato il favore di alcuni residenti della zona, molti dei quali chiavazzesi doc, che hanno cercato di protestare anche attraverso i social, ma l’Amministrazione comunale del capoluogo non ha fatto passo indietro, inviando gli operai che hanno proceduto al taglio delle caratteristiche piante.
“Essendo molto costosa la loro manutenzione – ha spiegato uno dei cittadini che vivono dalle parti di piazza XXV Aprile – il Comune ha prima chiesto ai residenti se volevano occuparsene direttamente; di fronte alla loro risposta negativa, ha quindi deciso unilateralmente di abbatterli, anche contro il parere di ‘Legambiente’ che ne aveva chiesto il salvataggio e la tutela”.

I commenti sono chiusi.