BI24_2010/2020_DALLA PARTE DEGLI ANIMALI. Biella: i dati del primo anno di attività del “Punto Animal Friendly”, soccorsi centinaia di cani e gatti

Il Punto Animal Friendly ha aperto ufficialmente nel settembre del 2019 con lo scopo di istituzionalizzare un servizio già attivato di sostegno alle famiglie residenti sul territorio della Provincia di Biella, con animali d’affezione a carico ed in situazione di grave disagio economico. Il Punto Animal Friendly ha ottenuto immediatamente il riconoscimento da parte del Comune di Biella, ed in particolare dell’Assessorato alla Tutela degli Animali, con il conferimento del gratuito patrocinio e l’inserimento nelle politiche attive di contrasto all’abbandono degli animali, della povertà e del diritto alla cura dei propri animali da parte dei soggetti più fragili della comunità Biellese.
Il Punto Animal Friendly nel corso del suo primo anno di vita ha soccorso oltre 84 nuclei familiari residenti sul territorio della provincia per un totale di 123 cani e 234 gatti, attraverso il sostegno economico nelle spese legate a cure veterinarie, acquisto di farmaci ad uso veterinario ed alimentari. Il Punto Animal Friendly nel suo ruolo di raccolta del disagio ha anche affrontato il tema presente e forte di persone che per motivi diversi non riescono a continuare il loro rapporto affettivo con l’animale domestico. L’argomento, seppur soggetto a scontate interpretazioni e critiche, rappresenta però un problema molto forte e dalla risoluzione difficile in quanto i soggetti deputati al recupero degli animali non prendono quelli di proprietà. In tal senso attraverso il lavoro del Punto Animal Friendly sono stati fatti adottare 16 cani, di cui 8 con più di 10 anni e 32 gatti di proprietà di famiglie impossibilitate nella prosecuzione del mantenimento degli stessi ed anziani ricoverati o deceduti, dando un servizio improntato alla prevenzione dell’abbandono.
Specificatamente per i gatti, il Punto Animal Friendly si è appoggiato per 25 dei 32 felini che hanno trovato nuova adozione alla struttura di Miciolandia, sempre gestita dall’associazione Legami di Cuore. Creata con i criteri dell’appartamento protetto, Miciolandia ha lo scopo di ospitare felini di persone ricoverate, decedute o impossibilitate nel proseguimento del rapporto di coabitazione. Miciolandia, sita a Biella in via don Cabrio 39, è un appartamento arredato appositamente per i gatti e gestito quotidianamente dai volontari, ospitante un numero di felini che non supera mai le 10 unità.
Il Punto Animal Friendly nel suo primo anno di vita ha incontrato quasi immediatamente l’emergenza Covid ed è diventato un punto di riferimento per tutte le persone ricoverate o in stato di quarantena impossibilitate nel buon governo dei loro animali sia a livello di gestione del movimento, sia a livello di gestione economica con circa 720 interventi in tre mesi. In questo senso v’è stata grande collaborazione col Comune di Biella e con la Fondazione Cassa di Risparmio cha attraverso i bandi di erogazione contributi, dei quali uno strettamente legato all’emergenza Covid, ha erogato alla Cooperativa di Solidarietà Sociale La Famiglia , partner dell’Associazione Legami di Cuore, 12.500 euro finalizzati all’acquisto di farmaci veterinari, alimenti animali, per famiglie in difficoltà economica a causa della perdita del lavoro, visite veterinarie, sostegno al ricovero temporaneo di cani o gatti presso strutture in caso di ricovero del proprietario per lunghi periodi, aiuto nell’acquisto di dispositivi di protezione per i volontari e rimborsi spese per i trasferimenti quotidiani causati dalla necessità di portare a passeggio cani di persone in quarantena.
Il Punto Animal Friendly, oltre ai volontari, si avvale di un contributo in termini di valutazione dei casi ed erogazione dei contributi di un’assistente sociale professionale. Nel mese di Giugno, per la sua unicità a livello nazionale, il Punto Animal Friendly ha ricevuto il premio amici fedeli dalla Banca di Piacenza che premia le prime tre iniziative più importanti a livello nazionale in favore di animali. Le spese che il punto Animal Friendly sostiene in un anno partono dall’affitto del locale per lo Sportello Sociale, con relative spese condominiali ed utenze elettriche, pari ad euro 7.000 , Miciolandia invece è data in comodato d’uso gratuito ma si fa carico di utenze, Imu e spese condominiali per un importo paria circa 4.500 euro.
_Nel suo primo anno di vita il Punto Animal Friendly ha sostenuto spese cosi suddivise:
– Farmaci veterinari: euro 4816
– Visite veterinarie: euro 8133
– Contributi per ricoveri: euro 2138
– Spese per acquisto di alimenti animali: euro 3074
– Totale: euro 29.661
A questa cifra vanno sommati i 5000 ed i 7500 euro erogati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella erogati alla Cooperativa Sociale La Famiglia e spesi in tutte le voci sopra elencate andando a raggiungere un totale di aiuti economici pari a euro: euro 42161. Sottolineiamo con soddisfazione e gratitudine come la più importante Istituzione Biellese abbia riconosciuto l’importanza di sostenere i nuclei con animali d’affezione.
Il Punto Animal Friendly collabora con i Servizi Sociali di Territorio del Comune di Biella, del Consorzio Iris e del Consorzio Cissabo, attraverso un confronto che riguarda, in molti dei casi segnalati, la totalità del nucleo, andando oltre la problematica inerente l’animale d’affezione e supportando la persona nelle sue esigenze al fine di garantire livelli di assistenza adeguati.
La casistica più frequente riguarda anziani, nuclei famigliari rimasti senza lavoro, persone che soffrono di gravi patologie e che necessitano di ricoveri di medio lungo termine, persone che affrontano periodi di detenzione o percorsi di fuoriuscita dalle dipendenze. Dopo il Covid sono notevolmente aumentate le richieste d’aiuto che hanno in molti casi, attraverso il P.A.F fatto emergere situazioni sconosciute ai servizi di territorio. Tutto quanto viene speso è frutto di donazioni che arrivano da privati cittadini (eccezion fatta del contributo della Fondazione) attraverso campagne di crow founding sui mezzi social,mercatini ed iniziative di economia solidale quali la Bibliocoda ed il Charity Shop Moda Randagia di Massazza. Attraverso questi due progetti vengono raccolti oggetti, libri, mobili, bigiotteria, tutto ciò che può divenire un regalo da fare dietro una semplice donazione.
La filosofia principale del Punto Animal Friendly è quella della condivisione delle necessità, dell’aiuto attraverso il principio della cittadinanza attiva e dell’economia solidale.

I commenti sono chiusi.