BI24_2010/2020_CRONACA/3. Due giovani denunciati a piede libero dalla Polizia, per aver rubato bigiotteria da un negozio di Biella

Nel settembre, la titolare di un esercizio commerciale di vendita di monili in argento e di bigiotteria sito del centro cittadino di Biella, aveva denunciato di aver subito un furto di monili d’argento e bigiotteria ad opera di ignoti. I poliziotti della Squadra Mobile della Questura, dopo aver visionato e analizzato i filmati dell’impianto di videosorveglianza dell’esercizio commerciale, ricostruivano le varie fasi del furto avvenuto ad opera di due persone, che venivano inizialmente individuati in un ragazzo ed una ragazza di giovane età.
In particolare gli autori del furto, fingendosi clienti, entravano contemporaneamente nell’esercizio commerciale, si dirigevano in zone diverse del negozio, per poi cogliere l’attimo di distrazione della titolare per sottrarre dalle vetrine di esposizione alcuni monili in argento e bigiotteria (bracciali ed anelli).
Sulla base degli elementi acquisiti al termine delle indagini, i poliziotti individuavano i due soggetti in una coppia di fidanzati di anni 23 e di anni 26, residenti in questo capoluogo, i quali, vistosi ormai scoperti, ammettevano il furto e riconsegnavano l’intera merce asportata, che veniva sequestrata per la restituzione all’avente diritto. I due venivano indagati in stato di libertà per il reato di furto aggravato in concorso.

I commenti sono chiusi.