BI24_FLASH_PREMI BIELLESI/2. Viaggio sicuro, viaggio allacciato: Biella e Verrone hanno dato un riconoscimento gli studenti

biella, premi viaggio sicuro e allacciato

(c.s.) E’ terminato il percorso educativo volto alla sicurezza stradale dedicato da Federcarrozzieri e dal circuito nazionale delle carrozzerie d’eccellenza, Mio Carrozziere ai quasi 500 allievi di Biella, Verrone e Santhià. Stamane nella sala del consiglio comunale di Palazzo Oropa, alla presenza del sindaco Claudio Corradino, si è svolto il momento delle premiazioni con coinvolti oltre 150 bambini. L’evento ha visto il patrocinio della Città di Biella. “Un successo aspettato – dichiara Gabriella Bessone, assessore all’Istruzione di Biella -. I bimbi hanno risposto con entusiasmo agli stimoli proposti dai professionisti di Mio Carrozziere che hanno proposto il gioco. La collaborazione con il Corpo di Polizia Urbana e con l’infaticabile corpo docente delle scuole coinvolte, XXV Aprile e Carducci, sono stati ammirevoli. I bimbi, che dire? Ci stupiscono ogni giorno di più per la loro capacità di assorbire ogni nuovo stimolo, farlo proprio e condividerlo con chi amano e vivono. A noi amministratori, il piacevole compito di assecondare e favorire collaborazioni positive e di crescita come questa”.
Incidere sulle abitudini necessita di tempo. Il progetto Viaggio sicuro. Viaggio allacciato ha concesso un mese intero. Un mese nel quale ogni giorno il lavoro costante dei docenti e quello complice delle famiglie ha lavorato per abbattere ogni barriera. I bimbi hanno giocato ed imparato ad essere autonomi, provvedendo da soli alla propria sicurezza specie in auto, a saper controllare il loro muoversi con ogni mezzo essendo vigili sull’applicazione delle buone pratiche anche da parte degli adulti che li accompagnano. Un’inversione di ruoli ed un’acquisizione costante di competenze e consapevolezza che ha indotto i bimbi ad essere in continua allerta. Qualunque situazione potrebbe compromettere la loro sicurezza: chiunque può esserne involontariamente artefice.
“Imparare ad essere sicuri, a badare a sé stessi in ogni situazione, scoprire di esserne capaci e per questo premiati è il senso profondo del progetto – aggiunge Cinzia Bossi, sindaco di Verrone -. Il mio essere maestra, educatrice nella scuola in cui giochiamo mi dà una misura aggiuntiva del cambiamento in corso nei nostri piccoli. Viaggio sicuro. Viaggio allacciato si sta dimostrando un gioco che stimola la responsabilizzazione, valorizza l’autostima dei bimbi, modifica radicalmente le abitudini. Tutto questo lo ottiene con il gioco ed il sorriso. Non ci pare poco!”
“La risposta delle comunità che aderiscono al progetto Viaggio allacciato – sostiene Davide Galli, presidente nazionale di Federcarrozzieri -, ci induce a non demordere. Ci consola degli investimenti che le aziende locali hanno messo generosamente a disposizione. Ci fa però capire, più di ogni altra cosa, che lavorare nella prevenzione e nell’informazione è necessario. I bimbi sono uno specchio delle abitudini delle famiglie, del mondo nel quale abitano. Il report nazionale dei risultati dei bimbi prima del progetto è di classe che viaggiano in auto con una media del 30% di bimbi allacciati nei seggiolini appositi. Spesso viaggiano con sedute inappropriate o addirittura pericolose per le loro dimensioni. Più spesso viaggiano senza protezione alcuna. Abbiamo incontrato amministrazioni illuminate. Siamo pronti a proseguire con loro un lavoro che prosegua con adulti di target diversi cui proporremo momenti di riflessione e di servizi gratuiti che siamo certi apprezzeranno nel quotidiano”.

I commenti sono chiusi.