BI24_FLASH_DAL COMUNE DI BIELLA/1. Caso Tempio crematorio: la città si è costituita parte civile contro la famiglia Ravetti

tempio-crematorio

(c.s.) L’amministrazione comunale della Città di Biella, avuta notifica della prima udienza giudiziaria relativa alla vicenda del forno crematorio, quale parte offesa, ha ritenuto di costituirsi parte civile per tutelare l’immagine della comunità locale. La decisione è stata assunta dalla giunta Corradino, con un apposito atto, durante la seduta di qualche giorno fa: una “tegola” in più, per la famiglia Ravetti che sta cercando di uscire da questa vicenda, limitando al massimo i danni.

I commenti sono chiusi.