BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA/2. Pieri ed Orcelletto: “Forse non si può riportare ordine in Italia, ma vale la pena di provare…”

sea-watch

_Claudia Pieri, Attilio Orcelletto
Ma che razza di navi sono quelle ormai definite ‘Ong’? Diciamoci tutta la verità. La navi ‘catorcio’ della ‘Ong’ sono evidentemente scelte perché diano l’dea di non poter navigare in sicurezza oltre Malta o Lampedusa e di non essere attrezzate per poter esibire a cellulari e telecamere compiacenti poveracci ammassati ed esposti alle intemperie del mare. E’ ormai evidentissimo che la sinistra (e non solo!) italiana le utilizza strumentalmente per motivi politici grazie anche (e soprattutto!) a ‘media’ pubblici (TG3, Rainews e Televideo).
Parliamoci dunque molto chiaro: o le si ferma prima che partano (come voleva fare ed ha, sia pure per poco tempo, fatto l’allora Ministro dell’Interno Matteo Salvini) o le si fa attraccare e le si blocca in porto per ipotesi di reato. Per carità! Forse è meglio ed opportuno ricordare che il Tribunale dei Ministri di Catania, nel pieno possesso delle proprie… facoltà mentali, voleva, per questo, processare Salvini addirittura per sequestro di persona (!), mentre non si capisce, ancor oggi, per quale ragione non si possano incriminare i responsabili dei ‘catorci’ per evidentissima complicità con i trafficanti di esseri umani, denunziando che offrono la propria anche coloro che offrono la propria bandiera.
Se poi non va bene, allora vuol dire che siamo proprio dei fessi, incapaci di vedere la sinistra politica e partitica che vince ‘alla grande’ e noi perdenti, soprattutto, incapaci di prendere qualsiasi provvedimento che riporti un minimo di prestigio alla nostra Nazione! Pensiamoci ancora una volta!

I commenti sono chiusi.