BI24_FLASH_SPECIALE ‘APPRENDISTATO DUALE’/1. Il progetto del “Bona”: iniziare a lavorare, mentre si va a scuola

istituto bona biella

(c.s.) Iniziare un percorso lavorativo serio ed impegnativo, mentre si termina quello scolastico: si chiama “Apprendistato duale” e può essere veramente una occasione in più per tanti giovani biellesi, come dimostrato dall’esperimento portato a termine dal “Bona”, con la sua allieva Elena…
“Perché – spiegano dallo storico istituto scolastico biellese – suggerire alle aziende di fare ‘Apprendistato duale’? Perché consente di crescere giovani del territorio e di investire sulle risorse umane a partire dalle giovani generazioni; perché rappresenta una delle forme di Responsabilità sociale e «care» verso i giovani, che un’impresa può scegliere di adottare; perché è una misura concreta di confronto tra scuola e impresa volta a costruire insieme progetti e piani formativi”.
“Ma soprattutto perché dal nostro punto di vista questo tipo di apprendistato rappresenta l’alleanza tra mondo della scuola e del lavoro che convergono nel loro pensare ed agire su un ragazzo e si contaminano positivamente. Crediamo – concludono dal “Bona” – che l’apprendistato possa infatti diventare una di quelle misure in cui è possibile sperimentare concretamente la collaborazione tra mondo della scuola, mondo del lavoro e mondo giovanile”.

I commenti sono chiusi.