BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA. Spaudo e Scassa: “Come è diversa l’attuale Giustizia italiana, in confronto al passato…”

biella-tribunale-interno-biella24

_Raffaella Spaudo, Sergio Scassa
I Tribunali, le Corti d’Appello e, in particolare, la varie sezioni della Corte di Cassazione passeggiano ormai in tv. Il presunto imputato è già condannato o assolto per volontà dei partecipanti a questa o quella trasmissione televisiva o radiofonica. Il tono è “muscoloso”, la parole graffanti. Fino a non molto tempo fa esisteva il problema del mostro sbattuto in prima pagina: poi, magari, si scopriva che era innocente.
Oggi il mostro ‘ondeggia’ tra una telecamera accesa e un microfono appiccicato alla bocca. Tutti si sentono autentici ‘portatori di verità’. Innocente: colpevole! Il ‘popolo’ di chi guarda e ascolta si lascia o non si lascia irretire da oratori che si scontrano sul palcoscenico della notorietà?
Noi, purtroppo, diciamo di sì! Anche se talvolta può esistere l‘effetto “boomerang”. Più si tenta di affossare l’avversario, più oil popolo lo esalta. Forse perché in molti si identificano con colui che viene bersagliato!. O forse solo perché chi è fatto a pezzi suscita una certa simpatia.

I commenti sono chiusi.