BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA. Ilari e Pieri: “Più stranieri per fare più figli? Dal 1990 al 2017, abortiti oltre 3 milioni di italiani…”

roppolo-orto-bambini-generica.biella24

_Federica Ilari, Claudia Pieri
Proprio in queste settimane, diverse ed anche prestigiose testate giornalistiche hanno ‘tuonato’ in preda alla preoccupazione (e talvolta con un principio di propaganda immigrazionistica!): “In Italia non si fanno più figli, l’Istat registra un calo demografico senza precedenti”. Non ce la facciamo più e abbiamo una popolazione preoccupantemente vecchia e stanca Quello che però in aperta e scandalosa malafede non ci hanno detto è che, secondo dati ufficiali e dunque apertamente ed ufficialmente verificabili sul sito dell’Istat, dal 1990 al 2017 sono stati abortiti, tramite interruzione volontaria, 3.384.155 bambini!
Prendendo un campione di dati statistici e numerici che vanno dal 2008 al 2017, che peraltro considera anche la differenza percentuale tra donne italiane e straniere, su un totale di 1.007.861 bambini abortiti, il 67% delle interruzioni volontarie riguarda donne italiane. E poi la verità che mancano all’appello intere generazioni. Uomini e donne unici e insostituibili. Un vero e proprio deserto che lascia spazio solo a una generazione sempre più stanca, anziana e persino… “disillusa”! Non è più immaginabile pensare di utilizzare i diversi lustri che ci attendono e che abbiamo davanti a noi, con questi ritmi… in discesa numerica e senza alcuno che abbia (così sembra!) intenzione di reagire!

I commenti sono chiusi.